Love Me Stranger, su laF Chiara Francini racconta amori e storie multiculturali

12 storie in 4 puntate nella prima serata di laF per raccontare cosa vuol dire amare uno straniero oggi.

Dopo Love Me Gender, Chiara Francini torna su laF con Love Me Stranger, un nuovo viaggio alla scoperta dell'amore e dei suoi mille volti che questa volta esplora le relazioni multiculturali nell'Italia di oggi. Un viaggio che, con sorpresa di molti, racconterà un Paese molto meno chiuso e ottuso di come lo vogliono dipingere alcuni per interessi elettorali. E nella clip in alto possiamo offrirvene un estratto in anteprima e in esclusiva.

In tutto quattro puntate da 45' al via da mercoledì 15 maggio 2019 alle ore 21.10 in prima tv assoluta su laF (Sky 135), per una produzione originale laF realizzata da Stand By Me. Al centro ci sono coppie, famiglie e gruppi di amici e colleghi, protagoniste di relazioni multiculturali e multietniche, capaci di raccontare – oltre le difficoltà, diffidenze, pregiudizi, burocrazie – storie ed esempi di un’integrazione, umana ed emotiva ancor prima che civile, dove tutte le differenze trovano un punto d’incontro in un profondo senso di uguaglianza, ricchezza culturale e rispetto reciproco oltre ogni confine.

Famiglie multietniche, ma anche storie di imprenditori stranieri che hanno avuto successo proprio grazie alle differenze, rendendone un'occasione di crescita personale e di business. Tra le varie storie c'è quella della giapponese Mai che ha lasciato Tokyo per amore di un italiano e si è trasferita nell’Agro Pontino (con un seguitissimo canale YouTube), o anche quella di Dawda, rifugiato dal Gambia, innamoratosi della nostra lingua e anche della sua insegnante di italiano. Storie di #matrimonimisti tra meridionali e settentrionali del mondo – dall’Africa alla Sicilia, dalla Scandinavia alla Brianza, dall’India alla Toscana – e storie di eccellenza come quello di Kaoutar Badrane, prima avvocatessa italiana di origine araba che si occupa di diritti delle donne. In tutto 12 storie che danno uno spaccato reale di un'Italia che può essere un'opportunità da cogliere e una patria da amare: ogni puntata parte da un luogo simbolico come l’Osservatorio astronomico di Monte Porzio Catone (Roma), metafora di curiosità e di ricerca, con l’astrofisica e divulgatrice Elisa Nichelli.

Per capire in modo più profondo ogni storia, Chiara Francini si affianca a professionisti ed esperti come Alberto Mascena, terapista di coppia e presidente dell’associazione italiana coppie miste, Laura Tucceri, wedding planner, Don Paolo Steffano, prete di periferia che officia messa in varie lingue per farsi comprendere da tutti, Andres Upegui, chef e critico gastronomico, Paolo Gasparini, specialista in genetica delle popolazioni, Lauricella Ninotta, preside di una scuola multiculturale, la Pisacane di Roma, Gian Ettore Gassani, avvocato di coppie miste.

Un'occasione da non perdere per riscoprirci civili dopo mesi di rappresentazioni cupe e strabiche.

  • shares
  • Mail