Ballando con le Stelle: Todaro (furbamente?) contro tutti, Lucarelli a De Girolamo: "Qui devi prendere i voti, non ci sono liste bloccate"

Continuano le scintille tra Raimondo Todaro, Nunzia De Girolamo e Selvaggia Lucarelli. New entry Ivan Zazzaroni.

Raimondo Todaro di nuovo contro tutti.

Dopo la polemica accesasi la scorsa settimana al termine dell'esibizione e dopo il tweet della Lucarelli sui "nuovi modi" della De Girolamo per conquistare voti, la serata di Ballando con le Stelle non poteva scorrere molto tranquillamente. E infatti nell'ora di punta (intorno alle 22.30) si scatena l'ira funesta di Raimondo Todaro "rimasto a dormire per 5 settimane e improvvisamente svegliatosi", per dirla con le parole di Selvaggia Lucarelli.

E' lei il primo bersaglio del maestro, che accusa la giornalista di non essere equa nelle sue votazioni e di non prestare sufficiente attenzione alle prove, visto che nel corso delle esibizioni ha il tempo di twittare 'contro' Nunzia De Girolamo (per lui sempre Nunziatina).

Un attacco diretto, anche acceso, supportato dal video di presentazione della coppia. Un attacco cui la Lucarelli si dispone con estrema calma, cercando di capire la sostanza del ragionamento e la consustanzialità delle prove 'addotte' da Todaro. Il risultato è che la reazione di Todaro ne esce sempre più sproporzionata e senza fondamento.

A 'metter pace' ci prova proprio la De Girolamo che cerca di spiegare il comportamento e la polemica di Todaro: da una parte non è andato giù che certi commenti fossero fatti in un giorno difficile per loro (tra infortuni e malori) ["Ma mica c'era un lutto!", replica la Lucarelli], dall'altra che Selvaggia, sempre in prima linea contro i leoni da tastiera, ha finito per lasciarsi a quella che la De Girolamo ha definito una battuta sbagliata nel momento sbagliato.

E qui la Lucarelli è passata all'attacco:

"Nunzia qui devi misurarti per la prima volta con qualcosa che non hai mai fatto! Qui devi prendere i voti! Qui non ci sono liste bloccate!".

Non ci va leggera. La De Girolamo replica con toni da comizio:

"Se fosse per te sarei già fuori dalla gara. Qui mi ha voluto il popolo!".

E la questione trascende. A sedare i toni populisti ci prova Canino, che ricorda a tutti che il 'popolo' è una cosa seria, che non lo si può 'giocare' così, in uno show. Qua esiste un televoto, non un 'popolo', vale la pena ricordarlo sempre.

Il clima si surriscalda. E c'è tempo di riaprire un altro fronte, che vede opposti Todaro e Zazzaroni. Il giudice cerca di dare una lettura al comportamento sopra le righe del maestro e fa un'ipotesi, che raccoglie gli applausi di Canino e Mariotto:

"Raimondo sta recitando la parte di chi si mette contro la giuria perché sa, vista la sua lunga esperienza, che al pubblico piacciono queste cose..."

Todaro non se la tiene e accusa:

"Io sarò anche parac..., come dici tu, visto che sto qui da 14 anni, ma lo sono sempre meno di te. L'anno scorso hai polemizzato con Ciacci, quest'anno con Suor Cristina: tu fai il bastian contrario del caso dell'anno!"

Il clima si avvelena

. Inutilmente. L'atmosfera di questa edizione era stata fino alla scorsa settimana molto allegra e piacevole da seguire. E non sarà stato un caso che mai come quest'anno gli ascolti stiano premiando il programma. Di questi siparietti non se ne sente il bisogno, da nessuno dei due lati della giuria. Lo sottolinea anche Canino, rammaricandosi di questa disarmonia creatasi e che spera si riveli momentanea. Dal canto suo Mariotto mette la pietra tombale sulla polemica esaltando la condotta di gara di Bassi "una persona pulita, che non cerca scorciatoie, che convince senza ammiccamenti, che si impegna con tutto se stesso" e della Vukotic:

"Eleganza, educazione, bellezza: è tutto quello che serve in questo programma".

Ora speriamo che la storia si plachi, tra tweet e veleni, accuse di pregiudizi e ingiustizie, evocazioni populiste, critiche tranchant che in un talent di ballo per il sabato sera di Rai 1 sono davvero veleni inutili in un periodo in cui siamo soffocati dalle polemiche pretestuose e create ad arte che stanno indurendo l'atmosfera della vita quotidiana.

Anche basta.

 

PS. E alla fine la De Girolamo ottiene il massimo punteggio del Tesoretto Social.

  • shares
  • Mail