Paragone all'attacco di Piazzapulita: "Chi ringrazia il governo da Formigli non ha diritto di parola"

Gianluigi Paragone attacca Piazzapulita dopo l'ospitata di giovedì: "Le persone che ci ringraziano nelle trasmissioni di Formigli non hanno diritto di parola". L'ex conduttore se la prende anche con una signora del pubblico

Gianluigi Paragone si scaglia contro Piazzapulita, programma che lo ha ospitato nella puntata di giovedì sera. Un intervento in esterna, per difendere il provvedimento sul reddito di cittadinanza, al contrario preso di mira dagli altri presenti in studio.

Ad irritare l’ex conduttore de La Gabbia è stata soprattutto Mimma, signora del pubblico infuriata perché beneficiaria di una somma di appena 270 euro.

Mi hanno segnalato che sia vicina al Pd e a Calenda”, afferma Paragone. “Ci mancherebbe altro. Non si dà il reddito a seconda dell’orientamento politico. A Mimma diciamo che può continuare a fare campagna elettorale. Resta il fatto che prende il reddito di cittadinanza”.

Le critiche poi virano sul padrone di casa:

“Dopo mesi in cui ci siamo visti servizi sui furbi del reddito di cittadinanza dove ci dicevano che il pericolo era dare soldi ai fannulloni, ora ci dicono che dovevamo dare più soldi. Ma non è che glieli dobbiamo dare in quanto ospiti di Formigli, li diamo se hanno i requisiti. A Corrado dico ‘benissimo Mimma’, però esistono tante altre persone che lo stanno prendendo e riescono a fare la spesa e a pagarsi alcune cure mediche fondamentali. Non mi piace un giornalismo che debba leccare i potenti e il palazzo, però neanche mi piace un giornalismo che vuole piegare il racconto nascondendo gli altri disperati. Continuare a dire che il provvedimento non funziona, dopo aver detto che il pericolo era regalare soldi ai furbetti, fa sembrare che i furbetti comincino a essere non tra la gente, ma nelle redazioni”.

A Piazzapulita viene imputata pertanto “un’impostazione ideologica palese”, dove i sostenitori del governo non otterrebbero mai spazio e voce:

“So che ci sono tante persone che ci ringraziano. Le persone che ci ringraziano nelle trasmissioni di Formigli non hanno diritto di parola e non hanno visibilità. Formigli ha la sensibilità per cui gli ultimi che arrivano da fuori sono più importanti dei penultimi che sono in Italia e che grazie al reddito di cittadinanza la spesa la riescono a fare”.
  • shares
  • Mail