È successo in TV - 8 maggio 2017: nasce Food Network Italia (VIDEO)

Oggi nel passato: 2 anni fa partiva l'avventura del canale tematico, oggi nella famiglia di Discovery Italia. Le immagini dei primi minuti di trasmissione

L'orologio segna le 6 del mattino quando l'agognato canale 33 del digitale terrestre (per non dimenticare la vita breve di Agon Channel, ndr) riaccende i motori e dà vita ad un nuovo canale totalmente dedicato alla cucina e all'amore per essa in tutte le sue sfaccettature, l'8 maggio 2017 nasceva Food Network Italia (nel video i primi minuti di trasmissione del canale). L'emittente madre era stata lanciata da Scripps Networks Interactive nel 1993 negli USA.

In tutto il mondo raggiunge circa 150 milioni di telespettatori fra Canada, Europa, Medio Oriente, Africa, Asia, America Latina e persino Caraibi. Il suo scopo è quello di offrire un mix di format originali locali e show internazionali tutti inerenti al mondo culinario. Generi come il Food Entertainment, Cooking competition, Cooking tutorial, Food Lifestyle e Food Travel: ovvero una programmazione 'da mangiare' 24 ore al giorno.

Food Network Italia vuole anche dare i meriti al paese che sulla forchetta ha molto da dire e tanto da mostrare, per questo l'emittente produce trasmissioni made in italy come Italiani a Tavola, accompagnato da un volto e una voce narrante conosciuta come quella di Roberta Capua. Il programma porta lo spettatore nel luogo più sacro e intimo della famiglia italiana: la sala da pranzo. Attraverso le tipiche dinamiche domestiche di alcune famiglie italiane – proventi da tutta la Penisola – si scopriranno le peculiarità e le differenze di questo importante momento conviviale.

Fra le altre trasmissioni entrate nella programmazione successivamente: il cooking talent Chopped, a Tavola con Guy, Restaurant Impossible e Ace of Cakes, giusto per citarne alcuni. Il 2018 è l'anno dell'affermazione del canale, con il passaggio a Discovery Italia datato 2 settembre 2018 diventa il dodicesimo canale attivo del gruppo.

Food Network nello stesso anno porta nella sua squadra tanti altri volti noti, tra di loro Marco Bianchi che conduce La mia cucina delle emozioni, Antonino Cannavacciuolo con il suo Con Antonino c'è più gusto e ancora Ernst Knaam, Chiara Maci, Simone Rugiati che trasferisce Cuochi e Fiamme dalle emissioni de La7 a quelle di Discovery.

 

  • shares
  • Mail