La Corrida, 26 aprile 2019: vince il percussionista Andrea Spada

Quinta puntata de La Corrida per Carlo Conti.

Siamo alla quinta puntata della seconda stagione de La Corrida versione Carlo Conti che stasera - venerdì 26 aprile 2019 - torna su Rai 1  alle 21.25 dopo una settimana di pausa dovuta alla Via Crucis in diretta. A far pausa questa settimana, invece, è  il competitor Ciao Darwin 8, per cui a tener banco stasera c'è solo il 'minimondo' di questa edizione particolarmente sui generis de La Corrida.

Ad accompagnare Carlo Conti come sempre Ludovica Caramis  e il maestro Pinuccio Pirazzoli.

La Corrida, i concorrenti della quinta puntata


Le esibizioni della quinta puntata non si discostano dalla media delle altre puntate:

1) Valentina Fugazza, 41 anni di Ventimiglia, lavora in un ristorante, tira con l'arco e canta Rolls Royce, perché "era una giovane ribellA". Cantare è una parola grossa... "E' difficile anche perché non conosco l'inglese...". Partono i cani.

2) Antonio Riccioli, per gli amici Hobby, 57 anni di Nicolosi (CT), giardiniere travolto da John Travolta. Parla in siciliano, praticamente: si capisce che fa show come imitatore di Travolta, che è autodidatta (e ringraziamo anni di Montalbano per il lessico). Balla Staying Alive e divide il pubblico. Diciamo così.

3) Andrea e Chantal Dentone, 48 e 10 anni, padre e figlia: promette bene. Cantano La Bella e la Bestia. Hanno già vinto.

4) Massimo Graizzaro, 32 anni della Val d'Aosta, single da sempre e primo concorrente in assoluto dalla sua regione. E' un imitatore che però fa tutti uguali...

5) Imperdibile l'imitatore di Freddie Mercury (aka Freddi Mercuri), ovvero Giordano Concetti.

6) Angela Grimaldi viene da Sant'Egidio del Monte Albino e insegna Raggeaton. Balla e va in finale.

7) Vincenzo Caterino, 57 anni, dipendente e dj per diletto, aveva il sogno di andare in tv, arriva e distribuisce fiori. Si presenta per "emulare il suono", non canta perché non c'è testo, di Popcorn. E parte il trenino, ma la scelta del pezzo non è stata apprezzata.

8) La Tap Family: arrivano da San Cesareo e hanno dai 17 ai 20 anni le 5 campionesse di tip tap che vanno direttamente in finale (un po' di grafica in più per i nomi non guasterebbe comunque).

9) Si presenta con una musicassetta in mano (che consegna al Maestro Pirazzoli) e salutando con "Ossequi al pubblico e alle maestranze di questa misteriosa trasmissione" Donato Principe, 73 anni, già vigile urbano e Carabiniere e già alla Corrida nel 1988. Viene da Ceppaloni, in provincia di Benevento, noto per aver dato i natali a Mastella. Si presenta come illusionista ed è stato anche a Italia's Got Talent 2013.



10) Mauro Niccolai, lo zio di Massimo Ceccherini (che partecipò, vincendo, alla Corrida nel 1983), canta. "Zio non ho il coraggio di guardare 'sta figura di... ". Canta Primavera Fiorentina. E va in finale.

11) Pinuccio Capuano, 61 anni di Montalbano jonico, suona il CupaCupa, strumento tradizionale fatto con una zucca. Il pubblico partecipa prima dell'esibizione manifestando già apprezzamenti coloriti (oltre che segnalare al conduttore con le trombette quando il tutto è troppo lungo...). Nella vita fa tre cose: "Mangio, bevo e fut*o". Apposto! Ma in finale non lo vedremo.

12) Le Sette Sorelle Crivellaro, dai 60 ai 72 anni, cantano Sognando California. in Finale.

 

13) Giuseppe Serafini, 51 anni, professore di fisica, fa parte di una gothic band e crea aforismi, su cui si esibisce, tra una risata e un'altra. Spero sia un troll. Intanto è il gelo, in studio e a casa...

14) Concetta Grigoli, casalinga di 63 anni da Serramanna, incoronata Miss 1955 come cantante nel suo paese. Vedova, con tre figli e qualche nipotino. E canta alla Corrida, non prima di aver salutato famiglia e mezzo paese. Ma si è presentata vestita così o le è stato dato qualche 'aiutino'? Sceglie Nessuno mi può giudicare, ma scatta l'inferno alla fine dell'esibizione.

15) Alfonso Giordano, 74 anni, di Acquavella (in Cilento), ex autista di camion e compositore. E chiede al pubblico di nonn giudicare la sua faccia o la sua voce, ma il testo della sua canzone: tenerezza. Pubblico che ha un bidone della spazzatura al posto del cuore. Intanto la regia, masochista, indugia su una ragazza addormentata: vuole fare ironia sul ritmo dell'esibizione?

Intanto Alfonso meritava più rispetto. (E Carlo Conti va pure a pescare la bella addormentata nel pubblico).

16) Andrea Spada, studente con passione per la batteria trasferita dal nonno che non c'è più. E suona tante cose diverse. Dritto in finale.

In Finale padre e figlia, Freddi Mercuri, la ballerina di reaggeton, le ballerine di Tip Tap, lo zio di Ceccherini, le Sette Sorelle e il giovane percussionista, che vince. E' Andrea Spada a vincere la quinta puntata e dedica la vittoria, ovviamente al nonno.
Menzione d'onore al simpatico e misurato Valletto allo Sbaraglio Ennio Ciotti.


La Corrida, come seguirlo in tv e in streaming


La Corrida è una produzione Rai realizzata in collaborazione con Magnolia SpA (società di Banijay Group); gli autori sono Mario D’Amico, Emanuele Giovannini, Antonio Miglietta, Leopoldo Siano, Giona Peduzzi, mentre la regia è di Maurizio Pagnussat. Il programma va in onda dagli studi Fabrizio Frizzi di Roma ogni venerdì alle 21.25 su Rai 1, Rai 1 HD (DTT, 501) e in live streaming su RaiPlay.

La Corrida 2018, second screen


La Corrida condivide con Rai 1 tutti i profili social, da Facebook (raiunoofficial), a Twitter (@Rai1official) fino a Instagram (rai1official). L'hashtag è #LaCorrida.

  • shares
  • Mail