Maurizio Costanzo Show, Paolo Brosio contestato per la beneficenza a Medjugorje: "Prima gli italiani" (Video)

Al Maurizio Costanzo Show Paolo Brosio preso di mira dal pubblico per il suo impegno a Medjugorje: "Prima gli italiani". Lui si difende: "Do aiuto anche in Versilia". Poco prima Fabrizio Bracconeri aveva denunciato le difficoltà nella gestione di un figlio autistico

Prima gli italiani anche al Maurizio Costanzo Show, dove Paolo Brosio è stato contestato per aver parlato della raccolta fondi dedicata alla costruzione di un Pronto Soccorso in Bosnia Erzegovina.

La “sfortuna” dell’ex naufrago dell’Isola – come ammesso dallo stesso Costanzo – è stata quella di aver illustrato il progetto subito dopo lo sfogo di Fabrizio Bracconeri, che aveva denunciato le difficoltà e le problematiche incontrate nella gestione di un figlio autistico.

Come detto, una volta arrivato il suo turno, Brosio si è soffermato sul suo impegno in corso a Medjugorje (qui il video):

Da tre anni sto raccogliendo disperatamente dei fondi per costruire un Pronto Soccorso per tutte le etnie e religioni nel posto che dieci anni fa mi ha cambiato la vita. La mia speranza era andare in finale, dove c’era un premio importante che mi avrebbe permesso di arrivare a 350 mila euro”.

A scatenare la scintilla è stato proprio Costanzo, che ha chiesto al giornalista di impegnarsi a dare una mano pure a Bracconeri.

Parole accolte dagli applausi scroscianti della platea, che hanno comprensibilmente spiazzato Brosio: “Io do aiuto anche nel mio territorio, in Versilia”. E ad una signora che dal pubblico urlava “pensa all’Italia”, lo storico inviato di Quelli che il calcio ha controreplicato stizzito:

La Versilia è in Italia. Io ho un’associazione che ho costituito quindici anni fa, aiutiamo le famiglie italiane che sono in difficoltà e hanno un invalido in casa. Poi ho anche questo progetto, penso sia una cosa importante. Portare aiuti nel terzo mondo dà la possibilità alle persone di vivere nella propria terra. Siamo attivi su due fronti, in Italia e all’estero. Lo facciamo con tutto il cuore”.

Dopo la standing ovation della settimana scorsa a Matteo Salvini, al Maurizio Costanzo Show va in scena un altro fuori programma che, probabilmente, evidenzia il segno dei tempi.

  • shares
  • Mail