Maurizio Crozza rimane a Discovery, l'ad Araimo: "Un asso, con noi per almeno altri tre anni"

L'intervista al mensile Tivù: "Andremo avanti nella continuità, un prodotto unico nel suo genere"

Scavalcherà il decennio la collaborazione fra la satira di Maurizio Crozza e il gruppo Discovery Italia. A discapito di quanto rumoreggiato nelle scorse settimane, il comico genovese non tornerà in pianta stabile in Rai, ma continuerà a rimanere per altri tre anni punta di diamante di Nove, rete che lo ha accolto nel 2017 con la trasmissione Fratelli di Crozza, attualmente in onda con la terza stagione. A rivelare la notizia è il sito scandalistico Dagospia, che ha riportarto in anteprima parte dell'intervista che l'amministratore delegato di Discovery Italia Alessandro Araimo ha rilasciato al mensile Tivù:

Maurizio ha deciso di rimanere con noi per almeno altri tre anni. Lui è un vero asso e la sua presenza è cresciuta molto, diventando identificativa per la rete, armonizzandosi al contesto. Andremo avanti nella continuità perché è un prodotto unico nel suo genere, non replicabile da nessun altro talento e nessun altro editore, che richiede uno sforzo eccezionale in termini di ideazione e scrittura.

Fratelli di Crozza

è senza dubbio uno dei fiori all'occhiello della semigeneralista, che tocca punte di oltre un milione proprio con lo show del venerdì sera dell'imitatore ligure: la scorsa puntata, andata in onda il 29 marzo 2019, ha registrato il record stagionale pari al 5.4% di share e 1 milione 289 mila spettatori sintonizzati davanti allo schermo.

  • shares
  • Mail