Otto e mezzo, scontro Meloni-Gruber. La conduttrice: "Le tolgo l'audio"

A Otto e mezzo scontro tra Lilli Gruber e Giorgia Meloni mentre si discute del Congresso della Famiglia. La conduttrice: "Le tolgo l'audio". La deputata si sfoga su Twitter: "Poi l'antidemocratica sarei io..."

Che sarebbe stata una puntata scoppiettante lo si era capito già all’annuncio degli ospiti di puntata. Da una parte Giorgia Meloni, dall’altra i giornalisti Andrea Scanzi e Marco Damilano. Oltre a Lilli Gruber, naturalmente.

Martedì sera a Otto e mezzo va in scena l’uno contro tutti della leader di Fratelli d’Italia, messa alle strette soprattutto sul tema della famiglia.

Dopo l’analisi delle vicende politiche, alla Meloni viene chiesto conto della sua partecipazione al Word Congress of Families in programma a Verona il prossimo weekend. “Voglio sapere qual à la sua idea di famiglia tradizionale, visto che vive col suo compagno, ha fatto una figlia e non s’è sposata”, provoca la Gruber.

La Meloni replica a tono: “Ho fatto un figlio fuori dal matrimonio e non pretendo di avere il favore che la Costituzione riconosce alle coppie sposate”.

E’ solo l’anteprima di uno scontro che in breve tempo diventa durissimo, complici pure gli interventi di Scanzi e Damilano.

Io ho un approccio laico – prosegue la deputata - quello che si dice su questo congresso è falso. Che si dica che voglio andare a un congresso dove si convincono le donne a stirare è falso. Vi comunico che l’unico segretario di un partito donna è Giorgia Meloni. Contro questo congresso si è messa in moto l’internazionale del politicamente corretto. State lì a scrivere intere paginate sul niente e nessuno di voi dice nulla sul fatto che il 21 e 22 aprile a Milano ci sarà un’iniziativa organizzata dagli islamici dove hanno chiamato a parlare un signore, mediatore familiare, famoso per aver messo su internet un video dove spiega come si bastonano le mogli. Non siete sinceri, sennò parlereste anche di questo”.

La Gruber a quel punto perde le staffe: “Meloni le tolgo l’audio. Voi lo dice a qualcun altro. Togliamo l’audio, il voi lo usi da qualche altra parte”.


Se in onda lo scontro viene soffocato dal punto di Paolo Pagliaro e dai successivi titoli di coda, la polemica prosegue poco dopo sui social, dove la Meloni ripropone spezzoni di puntata: “Guardate cosa succede quando provi semplicemente a spiegare la verità discostandoti dal pensiero unico e dalle menzogne. Giudicate voi. Possibile che in trasmissione ti tolgano l'audio quando tenti semplicemente di difenderti da accuse infamanti? Poi l'antidemocratica sarei io”.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.