Soliti Ignoti di Che Tempo Che Fa alleggerisce la liturgia della domenica

Amadeus ospite ringalluzzisce il format domenicale, con una versione 'vip' del preserale che gioca con i personaggi fissi di CTCF. Più un ospite.

Amadeus ospite per la prima volta di Che Tempo Che Fa ispira autori e conduttore che costruiscono un'edizione speciale di Soliti Ignoti con tanto di scenografia, effetti sonori, identità da indovinare e indizi da leggere. Sui piedistalli Gigi Marzullo, Orietta Berti, Luciana Littizzetto, Filippa Lagerback ("Vorrei far notare che ho chiamato prima gli italiani", lancia come frecciatina Fazio), Nino Frassica e un Max Tortora dietro la maschera di Amadeus, che ha sempre parodiato.

Un modo per far giocare per la prima volta Amadeus a un game quiz, lui che ne ha condotti tanti, ma non ha mai partecipato come concorrente. In realtà è un'occasione buona più ridare un game a Fazio (dopo il Rischiatutto di qualche anno fa) che far giocare Amadeus, ma almeno dà una verve diversa dal solito al programma del prime time domenicale. Un cortocircuito metatelevisivo che ha il sapore di una finestra finalmente aperta in una stanza chiusa da tempo: una boccata d'aria, insomma. Del resto un tempo a Che Tempo Che Fa si giocava di più, si tentava di più, si provava a stupire di più. Ora sono stanchi anche i lunghi monologhi di metà serata...

L'ospitata di Amadeus a Che Tempo Che Fa, dopo 30 anni di carriera e almeno un decennio di programma, ha un po' il sapore di una 'investitura'. L'ipotesi di un Sanremo a lui affidato sembra sempre più concreta e nell'intervista che ha concesso a TvBlog, curata da HIT, non ha fatto mistero di avere un'idea di un proprio Festival, perché "sognare non costa niente" ci ha detto e soprattutto che "a Sanremo non si dice no" ma che lo farebbe solo avendo carta bianca.

Intanto la sua ospitata è stata piena di energia e di aneddoti, molto cari a chi ha vissuto l'era di Deejay Television: dagli esordi in radio al debutto tv con Jovanotti, passando per le ultime 'avventure' a Ora o mai più. E sul dietro le quinte del programma varrebbe la pena fare uno speciale. Basti l'aneddoto su Ornella Vanoni, che  sarà a CTCF domenica prossima e per la quale Fazio chiede consigli sull'ora migliore per 'piazzarla' in scaletta:

"Guarda, ha un leggero abbiocco verso le 22.30, ma poi verso mezzanotte e mezza, visto che spesso vinceva Vallesi, il suo allievo, e doveva ricantare con lui, chiedeva puntualmente a Paolo 'Non te la puoi cantare da solo la canzone?", ma alla fine poi cantava meravigliosamente, come sa fare lei"

racconta Amadeus. Uno speciale di Ora o mai più, in attesa di Ballando con le Stelle, con quello che non si è mai visto in onda ci sarebbe stato bene. Sarebbe diventato un piccolo cult, ne sono certa.

  • shares
  • Mail