Giovedì da record: a mezzanotte cinque talk politici in onda nello stesso momento

Giovedì, poco dopo le 24, sulle reti generaliste erano in onda ben cinque talk politici: Piazzapulita, Dritto e rovescio, Popolo sovrano, Porta a porta e Linea notte. Un record

Se non è un record assoluto, poco ci manca: cinque talk politici in onda in contemporanea sulle reti generaliste. E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì, quando dalle 24 alle 24.20 si sono ritrovati schierati in una sorta di tutti contro tutti Piazzapulita, Dritto e rovescio, Popolo sovrano, Porta a porta e Linea notte.

Certo, c’è una crisi di governo in atto, ma a dire il vero le tensioni tra Salvini e Di Maio sulla Tav c’entrano relativamente, dal momento che la stessa fotografia verrà riproposta pure nelle settimane a venire.

A rendere possibile il  primato – probabilmente superato solo da qualche serata elettorale – sono stati i tre programmi d’informazione collocati in prime time, puntualmente allungati fino all’estremo.

Del Debbio è andato a far compagnia a Formigli e Sortino a tre mesi dalla chiusura di W L’Italia. All’epoca però non c’era Popolo Sovrano, con la sfida che riguardava solo La7 e, per l’appunto, Retequattro.

Le tensioni dell’esecutivo gialloverde sono state documentate fin da subito da Dritto e Rovescio grazie alla presenza di Matteo Salvini. Piazzapulita ha invece risposto con Gianluigi Paragone, intercettato appena uscito dalla riunione dei Cinque Stelle a Montecitorio.

Vespa, per l’occasione in diretta, è stato il primo a trasmettere le dichiarazioni di Luigi Di Maio, al contrario registrate e riproposte in differita da La7, impegnata in un lungo approfondimento sulla sanità pubblica.

Lontano dalla stretta attualità Popolo Sovrano, che prima ha affrontato il tema della famiglia e delle separazioni con Simone Pillon e in seguito si è concesso un lungo faccia a faccia con il ministro Barbara Lezzi.

  • shares
  • Mail