Fabrizio Corona, conferenza stampa straordinaria sul caso Fogli-Isola dei famosi

La conferenza straordinaria di Fabrizio Corona: diretta.

  • Tvblog seguirà la conferenza in diretta.

  • “C’e un punto di vista lavorativo e uno sentimentale. Quello lavorativo lo difendo. Io ho una società, tra le varie notizie c’è stata quella di uno pseudo tradimento. I giornali ci hanno cucito su, le trasmissioni hanno fatto puntate e puntate. L’Isola stessa ha mandato la moglie sull’Isola e nessuno si è lamentato. Tutti ora dico a Fogli che gli hanno consigliato di non andare, ma quando ti esponi purtroppo ti esponi a tutto quello che c’è. Il reality non dovrebbe basarsi sul gossip, ma siccome oggi tutto va male col gossip si cerca di trasformare tutto. Ma se fai il gradasso è quello forte, se viene incalzato e addirittura dice “chi è quel testa di cazzo, lo sfido a duello” è normale che ti aspetti una risposta e la risposta arriva. Arriva dal rappresentante di questo sito, che sono io”.

  • “Hanno fatto di tutto affinché andassi in trasmissione ma non ci sono andato. Non ho preso una lira per questo video. Ho risposto a mio modo a Fogli. Poi il messaggio è stato montato. E' stato mandato grezzo alla redazione, poi montato. Immagino che Mediaset e Magnolia l'abbiano visto, montato in un determinato modo.”.

  • “Il pianto di Fogli è stato quello di una persona ferita, di una persona impotente, che non poteva fare la figura del duro. Ho provato a immedesimarmi in lui e mi sono rivisto in galera. Qui viene la parte umana. Non ho dormito tre giorni. Ho ferito una persona che non meritava di essere ferita, non bisogna fare del male alle persone impotenti. Dal punto di vista umano mi sento una merda e gli chiedo scusa, non andava fatto. E' stato il punto più basso della mia carriera, mi sento una merda e chiedo scusa a Fogli”.

  • “Invece di chiedere scusa perché non eviti di fare queste cose?” chiedono. "Cosa ho fatto nella mia vita? Quali cose?". "Quelli per cui sei stato condannato". "Dimmele, senza leggere su Wikipedia". "I ricatti? Non ne ho mai fatti. Non sei preparata e devi abbassare la voce perché sei nel mio ufficio".

  • "Un sito dà informazioni e notizie. Io ho dato le notizie. Sei de Il Giornale? Dovreste vergognarvi per i titoli che fate. Il mio giornale dà notizie ed è giusto che le dia. Cosa c'è di male a dare una notizia? In quel momento era giusto fare quel videomessaggio, perché ho risposto a un'accusa, era giusto lo facessi".

  • "Siccome quando ci metto la faccia le cose vengono amplificate, la prossima volta dovrò rifletterci di più e non metterci la faccia in tv perché poi succede un casino. Deontologicamente il limite non c'è più".

  • "Tre anni fa L'isola c'è stato il caso Marcaccini, con la fidanzata che lo accusava di stupro. Però nessuno se ne è occupato. Ora è successo questo perché è successo a Riccardo Fogli, cantante dei Pooh. oggi non esiste quel limite, neanche nei giornali e nei programmi di cronaca. Perché chiedo scusa? Perché mi dispiace umanamente, ma il lavoro è un altra cosa".

  • "la capoprogetto ha un codice deontologico che deve valutare cosa mandare in onda. Quel video era molto più lungo, era stato montato e tagliato. Devi valutare i pro e i contro. Tutti non si aspettavano quella reazione".

  • Chi dei vertici Mediaset sapevano del video? "Immagino tutti. E' una prima serata nazionale, io ho mandato il video sabato. Immagino che Mediaset e Magnolia abbiano visto il video. mediaset doveva pretendere la testa di qualcuno dopo quel che è successo, ma penso che la capoprogetto sia tuttora convinta di quello che ha fatto. Non credo sia tornata indietro sui suoi passi e difende la sua scelta editoriale".

  • "Se a 70 anni ti metti in gioco, metti in conto che potrebbe succedere questo".

  • "Non mi voglio discolpare. Non mi aspettavo la sua reazione. Voleva sfidarmi a duello con le armi, era spavaldo e ironico. Anche io sono stato spavaldo e ironico nel video. Prima del video hanno fatto vedere delle foto a Fogli, ".

  • "Forse pubblicheremo tutta la verità, le prove e le dichiarazioni di Celli, visto che ci vuole denunciare per diffamazione. Non pubblicheremo il video integrale perché è di Magnolia e Mediaset".

  • "Celli? Siamo amici da vent'anni".

  • Cosa ha provato quando si è visto in onda? "Mi è dispiaciuta la sua reazione, non prevedevo quello che c'è stato".

  • Ti vergogni? "Mai. Non ho detto che mi sono vergognato, ma che ci sono stato male".

  • "Ognuno deve essere responsabile e difendere le proprie idee. Io difendo ancora il mio principio lavorativo e i miei valori".

  • Sarà alla prima puntata della D'Urso? "Dicono, non so se ci sarò".

  • Che lavoro fai? "Sono uscito dal carcere il 1 marzo, dalla comunità a giugno, siamo a marzo e questo ufficio guadagna 7 milioni di euro all'anno e 20 dipendenti. Abbiamo un brand distribuito in tutta Italia, ufficio stampa, campagne, lavoriamo sulla mia immagine. Farò un workshop sul giornalismo digitale, come guadagnare in tempi di crisi, abbiamo inventato un modo per aumentare i followers... La società è intestata a mia madre".

  • Il guru di Coorna: "Non guardo molto la televisione, la notizia di questa vicenda mi è arrivata tramite amici. Penso che non si debba fare del male agli altri. Che siano titoli o notizie, bisogna piantarla. Uno degli aspetti sui quali abbiamo sempre affrontato è questa questione. Noi abbiamo conosciuto un Fabrizio diverso dalla sua immagine. Che non fa del male, che si arrabbia, ma non fa del male alle persone attorno a lui. Perché non mostrare questo Fabrizio che noi conosciamo? Che non è quello di certi attacchi o certi video".

  • "Questa è una cosa privata, a noi che ce ne frega?", dice un giornalista. Corona: "Lui stava rispondendo a una domanda. Chiedi scusa e non ti permettere di rivolgerti così a lui".

  • Il guru: "Il percorso di Corona sarà ancora lungo. Sta facendo un percorso di sostegno psicologico, viste psichiatriche e monitoraggio delle dipendenze che ha avuto nel passato". Corona: "Oltre a essere giudicato mediaticamente o dai giornalisti, vengo giudicato anche in queste attività dalla magistratura. Potrebbe essere un passo falso. Ma questa conferenza non l'ho fatta perché penso che la magistratura possa crearmi problemi, ma l'ho fatto perché lo sentivo di dover fare mea culpa".

  • La polemica con Belen? "Lei aveva ragione. Cecilia mi ha scritto su Whatsapp, Belen l'ha fatto pubblicamente. Essendo stata la mia ex fidanzata, finisci su tutti i siti. Non doveva scriverlo. Ovviamente era un attacco a me: poteva scrivermelo in privato".

  • Gli opinionisti dell'Isola? "A me non sembrano opinionisti. Stiamo parlando di Alda D'Eusanio, santo Dio... Quando fai l'opinionisti devi dare opinioni giuste e devi essere coerente. Non dev'essere personalizzata. Il mezzo pubblico non deve essere usato per combattere le tue battaglie personali. Cosa significa 'merita di tornare in galera'? Merito di tornare in galera per un videomessaggio?".

  • "Alessia Marcuzzi in questo momento ha l'obbligo di schierarsi e dire la sua perché è il capitano di questa nave. Io ho fatto il mio. Cristiana Farina è un nome, nessuno la conosce di faccia. C'è stata lei e poi io, il capro espiatorio sono io".

  • Però tu hai usato spesso il tuo lavoro per le battaglie personale. "Sono il figlio del più grande giornalista italiano. Ma che domande fate? Se sono l'opinionista dell'Isola non do le mie opinioni in base alla mia vicenda privata. La D'Eusanio? Quattro mesi fa l'avevo chiamata in diretta e sputtanata".

  • Il mio futuro in tv? "Spero di riuscire a fare pochissime cose di questo tipo. Gli eventi televisivi dell'anno: il matrimonio di Meghan Markle, Ilary contro Corona, Corona e Fogli. Altre cose, oltre alla conferenza stampa di Ultimo, non ce ne sono. Vorrei avere la possibilità di fare il mio lavoro. Il mio lavoro è fare anche il giornalista. Magari un programma mio di inchieste".

  • "Sono stato diffidato perché sono stato accusato di aver fatto un fuoriregione non autorizzato. Ora ho delle restrizioni".

  • "La mia debolezza? Una grande solitudine e la ricerca dell'adrenalina, l'unica cosa che mi sta bene. Della fama non mi frega niente. Penso di essere il più bravo a fare questo mestiere. Oggi se ci fosse un altro seduto qui non ci sarebbe tutta questa attenzione verso le mie parole. Non c'è mai qualcosa di scontato in quello che dico". Alla giornalista: "Magari tu all'inizio di una cena mi odi, esci amandomi e magari facendo l'amore con me".

  • "Purtroppo sono superficiale e leggero. Se pensassi di più forse sarebbe meglio".

  • Con che contratto è assunto nell'azienda della madre? Parla Francesca Persi: "Con Contratto di collaborazione, è l'artista di punta della società". Corona: "Abbiamo controlli giornalieri dalla finanza".

  • "Quando vieni condannato per bancarotta non puoi essere amministratore per dieci anni di una società. Ma ora la legge è cambiata. Da aprile, se vinco l'incidente di esecuzione, potrei tornare a fare l'amministratore".

  • Su Gabriele Parpiglia: "Fa l'autore di questo programma, però è completamente estraneo alla vicenda e spero che non subisca niente. Lui è tranquillo e sereno perché, a parte essere un mio amico, non c'entra niente con questo lavoro. Tutto è stato fatto con il capoprogetto e Magnolia".

  • "Non so le scelte di Canale 5. Stimo il capoprogetto. Lei ha voluto difendere le sue scelte editoriali e questo ci sta. Mandiamo in televisione a gente che ha ammazzato qualcuno per trent'anni, cose che vanno oltre. Se lei difende le sue scelte è uno scontro tra lei e l'azienda. Questa richiesta di questo video è partito direttamente da lei. Lei ha avuto un'idea perché è un'autrice brillante, mi ha chiamato e ha fatto tutto lei. Dove sono gli altri autori esclusi? Chi sono? L'80% delle cose sul web sono falsi. A Parpiglia nessuno ha comunicato niente. Se dovessero mandarlo via per una cosa che non ha fatto bisognerebbe chiedersi perché. Paga uno e pagano tutti?".

  • "Cristiana Farina voleva la mia presenza in studio. Io ho avuto contatti diretti con la Farina, che è venuta sabato da me con montatore audio e video. Non ho accettato di andare perché non sarei andato a fare una roba del genere. Era giusto di fare una cosa del genere".

  • "Ricordiamoci che loro hanno annunciato la mia presenza e pubblicizzata tutto il giorno". Lo hanno fatto per tirare su gli ascolti? "Perché questo lavoro si fa così ovunque. Il politico più importante vive di questo e fa la comunicazione su questo. Prende delle notizie sulle giornali, le cavalca e fa gossip sull'immigrato, l'assassino, la rissa".

  • "Io sono un artista, anche del giornalismo. Poi farò politica, cercherò di portare coerenza".

Oggi alle ore 15, presso il suo ufficio, Fabrizio Corona terrà una conferenza stampa straordinaria durante la quale parlerà del "caso Fogli-Isola dei Famosi". All'AdnKronos ha anticipato: "50.000 euro per un video di tre minuti? Chi ha messo in giro questa voce vuole solo continuare a speculare. Se volete continuare a scrivere fake news, fate pure. La storia è andata tutta in un altro modo e io oggi lo racconterò per filo e per segno. Farò una conferenza stampa". Tvblog seguirà la conferenza in diretta.

  • shares
  • Mail