Che tempo che fa, John Turturro è Guglielmo ne "Il nome della rosa": "E' un uomo di fede con la forza della conoscenza"

John Turturro ospite da Fabio Fazio per il lancio de "Il nome della rosa"

John Turturro è stato ospite di "Che tempo che fa" nella puntata di domenica 3 marzo 2019, in occasione dell'inizio di "Il nome della rosa", in onda da domani, alle 21,10, su Rai Uno.

"Un capolavoro" assicura Fazio che ha già visto la fiction in 4 puntate.

Turturro ha parlato del ruolo interpretato, quello di Guglielmo da Baskerville:

"Il mio personaggio è un uomo di fede, filosofo e uomo d'azione, contro la violenza e la tortura. Un uomo che capisce, che comprende i valori dell'umanità e delle donne. Eco, attraverso Guglielmo, il mio personaggio, capisce la forza della conoscenza contro la demagogia. Bisogna resistere a questa conoscenza, nel corso della storia la gente che si fa delle domande sono i primi che vengono attaccati. Ho pensato che fosse davvero molto bella come storia, molto rivelante. Credo che coloro che pensano, si facciano e facciano delle domande. Ho pensato che fosse la meraviglia di questi libro".

Nel 1327, ne Il nome della rosa, il frate Guglielmo, insieme al suo allievo, un francescano, raggiunge un'isolata abbazia benedettina sulle Alpi per una disputa con un inquisitore (Rupert Everett). Scontro fra chiesa spirituale e temporale, una vicenda appassionante nella quale si intrecciano aspetti da noir, ricorda Fazio nel parlare della storia raccontata.

"E' un po' come Sherlock Holmes, erudito, in grado di percepire il mondo che lo circonda. Mistero e filosofia" conferma Turturro.

Fazio regala a Turturro la prima edizione del libro di Umberto Eco, come omaggio.

  • shares
  • Mail