14 anni senza Alberto Castagna, il ricordo di TvBlog (VIDEO)

Il personaggio tv e l'uomo da omaggiare con il sorriso: l'esordio, la carriera e i successi fino alla sua scomparsa.

Quel 1° marzo 2005 ognuno di noi guardando la tv presa dal Festival di Sanremo condotto da Paolo Bonolis, tutto pensava fuorché un fuori programma così triste. Siamo nel pieno svolgimento della prima serata della kermesse canora, si rientra da un blocco pubblicitario ma nessuno all'interno del teatro Ariston sa che le agenzie stampa hanno già riportato la notizia che nessuno voleva dare.

Con animo turbato e compostezza invidiabile, il conduttore affiancato da un'Antonella Clerici visibilmente affranta, dà il bentornato e con freddezza annuncia:

Mi dispiace darvi questa notizia, l'ho saputo adesso. E' scomparso Alberto Castagna, vorremmo che questa serata lo portasse in cielo e questa musica lo accompagnasse. A lui, voi e il mondo della televisione vuole omaggiare la sua storia, la sua vita, la sua carriera con questo applauso.

La platea accoglie la notizia con sorpresa, rumoreggia, ascolta in religioso silenzio le parole di Bonolis che al termine batte le mani insieme al pubblico per 53 lunghi secondi.


La sua carriera televisiva inizia come giornalista. Esordì come conduttore del Tg2 nel 1982, poi successivamente divenne presentatore televisivo. Il salto di qualità da mezzo busto a uomo di spettacolo avviene tra il 1988 e il 1992 quando arrivò a condurre programmi come Mattina 2 e Serata d’Onore. Ma il boom di notorietà arrivò con la conduzione de I fatti Vostri nel 1992.

Nel 1993 lascia la Rai per essere accolto dalle reti Mediaset in cui inizia un lungo sodalizio. Condusse Sarà Vero?, programma in cui bisognava indovinare se le storie presentate fossero false o vere. In seguito, arrivò il programma di maggiore successo a cui il nome e la figura di Alberto Castagna è più associato: Stranamore.

E' proprio in questa trasmissione il conduttore lascia il segno e il suo tratto distintivo che venne riconosciuto dal pubblico: empatico, sorridente, animo genuino che ha saputo catturare l'attenzione facendo diventare Stranamore un gioiello cult. Grazie al suo ruolo venne soprannominato Dottor Stranamore, in quanto la trasmissione cercava di riunire coppie che si erano lasciate.

Castagna condusse il programma di Canale 5 dal 1994 al 1998. Fu una doppia aneurisma all’aorta a fermarlo, un problema che lo costrinse a subire degli interventi chirurgici a distanza di giorni, e una degenza di diversi mesi in ospedale. La trasmissione venne sospesa e dopo una lunga assenza per le cure, tornò il 22 aprile 2001 con la stessa forza della prima. Indimenticabili le lacrime nei primi secondi della trasmissione, accolto dal pubblico che gli tributò un emozionante applauso come un grande abbraccio pieno d'affetto. Continuò a raccontare storie d'amore interrotte e ricongiunte sino a poco prima di .

Alberto Castagna oltre che il personaggio tv è l'uomo da omaggiare con il sorriso, lo stesso che ha saputo catturare l'attenzione senza mai passare inosservato e che TvBlog ricorda a 14 anni dalla sua scomparsa.

  • shares
  • Mail