La stagione della caccia, Francesco Scianna a Blogo: "Fofò La Matina, personaggio folle e ambiguo. Spero che il pubblico rimanga affascinato" (Video)

L'intervista di TvBlog a Francesco Scianna.

Francesco Scianna è il protagonista de La stagione della caccia, il film tv che andrà in onda su Rai 1 questa sera, lunedì 25 febbraio 2019, tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Camilleri e secondo capitolo della saga C'era una volta Vigata dopo La mossa del cavallo, andato in onda un anno fa.

Francesco Scianna interpreterà il ruolo di Fofò La Matina, farmacista e figlio del defunto Santo La Matina, custode dei segreti di piante miracolose e "camperi" della famiglia nobile dei Peluso, sconvolta da una serie di morti dopo il suo ritorno a Vigata.

Noi di TvBlog abbiamo intervistato l'attore siciliano a margine della conferenza stampa di presentazione del film tv. Queste sono state le sue dichiarazioni riguardanti il personaggio nato dalla penna di Camilleri:

Fofò si muove, in maniera in molto affascinante, nell'ambito della follia. Vedremo questo farmacista che torna a Vigata dopo diversi anni di assenza con la volontà di rivedere i luoghi e le figure che l'hanno affascinato da piccolo. Piano piano, capisce che la ragione più forte del suo ritorno era la possibilità di un riscatto sociale. Ma la vita lo mette davanti ad alcuni accadimenti che lo portano ad agire in una certa maniera. Da qui, si sviluppa l'ambiguità di questo personaggio. Lui, solo alla fine, capisce ciò che l'ha mosso e ciò che è veramente. Era un viaggio necessario per lui.

Francesco Scianna non ha avuto l'opportunità e l'onore di conoscere Andrea Camilleri:

Il romanzo di Camilleri mi ha impressionato per l'altezza, la scrittura, la profondità dei personaggi. Camilleri gioca con queste figure, iceberg profondissimi. Il romanzo mi ha dato tantissimi elementi per comprendere il tappeto sul quale si costruisce Fofò. Aver letto il romanzo è stato come se fossi andato da Camilleri a dirgli: "Spiegami tu...". Il resto è venuto fuori sul set. Se ho conosciuto Camilleri? Purtroppo no...

L'attore, infine, non avverte troppa ansia per quanto riguarda l'Auditel, soprattutto in questo periodo durante il quale Rai 1 ha ottenuto ottimi ascolti per quanto riguarda la fiction:

Gli ascolti? Onestamente, tutti noi ci teniamo che il pubblico ami questo nostro lavoro, che si diverta e che rimanga affascinato. Non ci sto pensando molto, la nostra parte l'abbiamo fatta. Mi auguro che il pubblico rimanga appassionato e ci segua con interesse.

Nel video, ci sono le dichiarazioni integrali di Francesco Scianna.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.