• Tv

Il Tribunale: no all’obbligo di trasmettere gli spot Sky per Mediaset

Il Tribunale di Milano respinge il ricorso di Sky contro Mediaset sulla questione degli spazi pubblicitari negati alla pay tv satellitare. Il 16 settembre era stato presentato il ricorso che contestava la violazione dell’articolo 82 del norme europee sulla concorrenza da parte di Mediaset per l’opposizione a passare gli spot di Sky sulle sue tre

di


Il Tribunale di Milano respinge il ricorso di Sky contro Mediaset sulla questione degli spazi pubblicitari negati alla pay tv satellitare. Il 16 settembre era stato presentato il ricorso che contestava la violazione dell’articolo 82 del norme europee sulla concorrenza da parte di Mediaset per l’opposizione a passare gli spot di Sky sulle sue tre reti generaliste. Il Tribunale ha respinto in toto questa tesi, che era condita anche dal dettaglio decisamente surreale di voler bloccare gli spot di Mediaset Premium su Mediaset.

Ecco il comunicato stampa di Mediaset sul pronunciamento:

Il Provvedimento non modifica la condotta seguita sino a oggi dalle società del gruppo.

Infatti le pretese impositive di Sky Italia sono state respinte.

* Respinta la richiesta di ordinare a Mediaset di riprendere immediatamente la fornitura di spazi pubblicitari a Sky Italia
* Respinta la richiesta di vietare a Mediaset la trasmissione di messaggi promozionali di Mediaset Premium sulle proprie reti
* Respinta la richiesta di un pagamento di 100.000 euro per ogni giorno di ritardo dell’esecuzione

Il provvedimento del Tribunale dispone solo che Publitalia non opponga “rifiuti pregiudiziali” a campagne pubblicitarie di Sky Italia per avvantaggiare l’offerta Mediaset Premium. E Mediaset dichiara che il comportamento richiesto è esattamente quello sempre seguito dall’azienda. Ne sono prova i 3.107 passaggi di spot Sky ospitati da Mediaset sulle proprie reti nel solo anno 2009.