Luca Dondoni (ancora) contro X Factor: valanga di 4. Facchinetti: "Ma lavori per Amici?"

Nella puntata di ieri del Processo a X Factor è accaduto un episodio degno di nota. Il programma ha iniziato a dar voce ai giornalisti, oltre che agli speaker radiofonici, invitandoli a votare i cantanti ancora in gara per formare delle pagelle d'autore. A distinguersi nel parterre di grandi firme Luca Dondoni de La Stampa, che effettivamente i più ricorderanno come opinionista-commissario esterno di Amici. Già in altre occasioni il gradimento di Dondoni verso X Factor è apparso piuttosto appannato, ma nei giudizi espressi ieri c'era qualcosa di oltremodo sospetto.

Il giornalista ha, infatti, bollato con un 4 - senza possibilità di appello - Chiara Ranieri (dando tutte insufficienze, tranne un comunque risicato 6 1/2 a Marco Mengoni). Anche il sottoscritto ne ha dette di tutti i colori, su un programma in calo di appeal, sulle sempre più indigeste manie di onnipotenza di Morgan, sulla cattiva scelta di Claudia Mori. Ma da qui ad accanirsi contro i ragazzi, usandoli come carne da macello per antipatie personali, ce ne corre.

Chiara Ranieri e Marco Mengoni (quest'ultimo a livelli di eccellenza si intende) hanno una bravura ugualmente indiscutibile, emersa sin dalla prima puntata, due voci straordinarie e anche in fatto interpretativo non hanno avuto rivali. Nell'ultima puntata li abbiamo visti duettare sulle note di I will always love you, facendo un grandissimo omaggio a Whitney Houston.

Questo, purtroppo, è stato il giudizio di Dondoni su Chiara:

"Di stecche ne fa tante, viene salvata, ma non vedo al di là della stazza altre qualità, sempre che la stazza sia una qualità".

Ed è stato piuttosto ingeneroso con un altro concorrente meritevole di X Factor, seppur non al livello dei precedenti:

"Damiano, impegnati a fare qualcos'altro, ma ascoltarsi i cantautori a casa propria è più divertente. 4".

Per non parlare del conto in sospeso tra Dondoni e Morgan, visto che il giornalista si era scagliato contro di lui come artista in un suo storico articolo, dandogli del "Mister Bellicapelli indice di onanismo culturale". E guarda caso sia Chiara che Marco sono suoi pupilli:

"Caro Marco Castoldi, in un mondo di ciechi chi è orbo vince e lì in mezzo vinci senza neanche partire ai blocchi di partenza. un 6 per la simpatia".

A questo punto a Facchinetti sorge un dubbio, che esterna coraggiosamente in diretta tv:

"Non è che perché lavori ad Amici dai tutti 4 qua?".

In realtà sappiamo tutti che Dondoni lavora per La Stampa, in cui resta un professionista nel suo settore. Però, magari, un po' più di onestà svincolata da questioni personali non sarebbe male... Giusto perché dare ragione a Facchinetti ci pesa moltissimo. Così come ad una Antonella Elia:

"Dondoni, ma chi ti credi di essere? Ma che fai il giornalista, giudichi spietatamente... ma sarai giudicato tu spietatamente".

  • shares
  • Mail
139 commenti Aggiorna
Ordina: