Sanremo 2019, i finalisti dei Giovani non saliranno sul palco: "Problemi logistici"

Sanremo 2019 - Claudio Baglioni e Claudio Fasulo chiariscono cosa c'è dietro al "giallo" dei Giovani.

Alla fine i 22 finalisti di Sanremo Giovani non saliranno sul palco del teatro Ariston, come invece era stato promesso loro. Dopo una comunicazione ufficiale arrivata dalla Rai, alcuni di loro avevano rifiutato l'invito a causa di impegni pregressi mentre altri avevano fatto i salti mortali per arrivare a Sanremo (ovviamente a proprie spese). Ora l'organizzazione del Festival racconta cos'è successo alla loro esclusione. “Avevo espresso a tutti loro la speranza e la voglia di poterli ospitare. La cosa complessa è stata la simultaneità di tutti loro, dal momento in cui chi fosse stato presente un giorno non lo sarebbe stato in altri. Considerate che si stava parlando di 40 persone tra gruppi e singoli. Credo sia una sola questione logistica. Mi dispiace per quelli che sono arrivati a Sanremo per iniziativa personale, l'intenzione c'era, come del resto ci sarà per i primi sei che andranno in giro per sei capitali mondiali", ha detto Claudio Baglioni.

Il vicedirettore Claudio Fasulo ha sottolineato: "E' stata fatta confusione. Ognuno ha raccontato la proprie esperienza e si tende a difendere se stessi. Il nostro criterio è stato il più compatibile con uno show di 24 canzoni, di un minutaggio che conoscete e dei temi di importanza rilevante. Abbiamo preferito concentrarsi sui 6 che faranno il giro del mondo, credo sia la cosa più meritevole e sostenibile". Almeno un rimborso, però, potrebbero garantirglielo.

  • shares
  • Mail