Effetto Sanremo anche a Piazzapulita. Stefano Massini canta Elvis e in studio arriva l'orchestra (Video)

Fuori programma a Piazzapulita. Stefano Massini recita la canzone di Elvis Presley dedicata a Martin Luther King e in studio arriva l'orchestra

Il Festival di Sanremo influenza un po’ tutti, anche i programmi che gli fanno concorrenza. Giovedì sera a Piazzapulita è accaduto che Stefano Massini si trasformasse per l’occasione in un cantante in gara, con tanto di presentazione di rito di Corrado Formigli.

Nessuna rivoluzione, piuttosto un piccolo fuori programma all’interno di un talk tradizionale che ha visto gli ospiti dibattere in maniera serrata sulla crisi diplomatica in atto tra Italia e Francia.

Ma al momento dell’ingresso dello scrittore, il clima è mutato con tanto di passaggio al bianco e nero. Il motivo è stato presto spiegato. Massini ha ricordato l’omicidio di Martin Luther King, che sconvolse a tal punto l’America da convincere Elvis Presley a sostituire il brano che avrebbe dovuto cantare sotto le festività del Natale successivo.

“Elvis doveva realizzare uno speciale in tv.  Da poche settimane però era stato assassinato Martin Luther King ed Elvis, che non aveva mai preso posizione, non se la sentì di rimanere in silenzio. Spazzò via la canzone di Natale e la sostituì con una canzone nuova”.

Il brano in questione era “If I can dream”, eseguito e tradotto da Massini col supporto dell’Orchestra Multietnica di Arezzo. La canzone arrivò in Italia cinquant’anni fa, quando nel nostro Paese non era ancora stato inaugurata la tv a colori. Ecco allora l’effetto vintage (qui il video), durato il tempo dell’esibizione.

  • shares
  • Mail