Alla lavagna, la 'lezione' di Daniela Santanchè: "I soldi sono l'unico strumento di libertà"

Ospite del programma Alla lavagna, Daniela Santanchè definisce i soldi "l'unico strumento di libertà". Reazione di Vladimir Luxuria, che punge: "Grande insegnamento ai bambini"

Dopo Vladimir Luxuria, ecco Daniela Santanchè. Alla lavagna manda in onda la puntata dedicata alla parlamentare di Fratelli d’Italia che, come era facilmente prevedibile, ha scatenato reazioni altrettanto polemiche.

Se nel caso di Luxuria le proteste riguardarono le presunte ‘lezioni di gender’, stavolta le accuse sono legate soprattutto ad un’uscita relativa all’importanza dei soldi.

Il denaro è l’unico vero strumento di libertà”, ha detto la Santanchè rivolgendosi a una bambina. “I soldi servono ad essere liberi. Il mio papà ha insegnato a me e ai miei fratelli che chi paga comanda e lo dico a te che sei una donna. Il denaro è un grande strumento di libertà”.

Non sono mancati affondi nei confronti della scuola (“molti libri su cui studiate non mi piacciono, insegnerei cose diverse, vorrei che vi preparassero al lavoro”) e riferimenti politici, con il racconto del possibile acquisto del quotidiano L’Unità, poi sfumato.

“Avevo fatto un’offerta per comprare L’Unità, ma stupidamente hanno pensato che una di destra non potesse comprare un giornale di sinistra non capendo che facendo l’imprenditore lo avrei mantenuto a sinistra, perché quello era il suo mercato. Non hanno avuto una grande visione, tanto che penso che oggi abbia chiuso”.

Luxuria, che manco a dirlo era sintonizzata su Raitre, si è subito lanciata in un commento pungente: “Solo chi ha i soldi è libero. Grande insegnamento ai bambini della Santanchè”.

 


Da segnalare come la puntata sia stata trasmessa a partire dalle 23.35, ossia mezzora dopo l’episodio che aveva visto protagonista la stessa Luxuria.

  • shares
  • Mail