The CW tra i rinnovi di Arrow, The Flash, lo spinoff di Riverdale e il futuro di Supernatural (quasi immortale)

Dieci serie tv rinnovate per The CW, il nuovo crossover Arrowverse, il futuro di Supernatural con la difficoltà di trovare lo spinoff: parla il presidente della rete

Il presidente di The CW, la rete "giovane" del panorama generalista americano, gestita in co-abitazione da CBS e Warner Bros, è stato particolarmente loquace durante l'incontro del TCA (Television Critics Association) che si è svolto ieri negli Stati Uniti.

Soprattutto ha rispettato una tradizione che ormai si ripete da anni: il massiccio rinnovo delle serie del canale, che poi è la cosa che più interessa agli spettatori. Quindi potete stare tranquilli e smetterla di preoccuparvi del futuro delle novità di questa stagione Charmed/Streghe e Legacies (lo spinoff di The Originales e The Vampire Diaries) che avranno entrambe una seconda stagione. Rinnovate in blocco tutte le serie dell'universo DC Comics: ottava stagione per Arrow, sesta per The Flash, quinta per Legends of Tomorrow e Supergirl e terza per Black Lightning. Rinnovate anche Riverdale (quarta stagione) e Dynasty (terza stagione).

Proseguirà anche Supernatural che toccherà così quota quindici, dopo il traguardo del 300° episodio in onda negli Stati Uniti il prossimo 7 febbraio. In fondo la ricetta per una vita così duratura è semplice e la spiega Mark Pedowitz il presidente della rete "finchè gli ascolti tengono e i protagonisti (Jared Padalecki e Jensen Ackles) hanno voglia". Il presidente ha sottolineato anche come Supernatural sia utile nel palinsesto della rete per lanciare nuove serie ma, stranamente, nonostante diversi tentativi, non ha mai dato vita a uno spinoff. Per una serie di così lunga durata è un fattore insolito ma come ha spiegato Pedowitz "lo show è dei due fratelli protagonisti" per questo è difficile crearne un altro.

Tra le serie non rinnovate c'è All American, ma il destino della serie si deciderà soltanto a maggio quando si svolgerà la presentazione del palinsesto. Ad aiutare la serie potrebbe pensarci Netflix. Infatti grazie all'accordo che la rete ha negli USA con la piattaforma di streaming, pochi giorni dopo la conclusione delle loro stagioni le serie The CW sbarcano su Netflix. All American vi arriverà il 31 marzo e "siamo curiosi di vedere come andrà in streaming".

Il presidente ha spiegato come l'accordo con Netflix in passato ha aiutato Supernatural, capace di trovare nuovi spettatori, ma anche Riverdale dopo la prima stagione ne ha beneficiato. Ma non essendoci numeri ufficiali per lo più se ne accorgono con le conversazioni sui social media che coinvolgono il pubblico più giovane. L'accordo Netflix-The CW è quindi utile al funzionamento delle serie tv della rete, per lo più indirizzate a quel pubblico più giovane che segue i prodotti solo in streaming e su tutti i device. Il successo su Netflix aiuta poi gli show non tanto negli ascolti live, quanto nello streaming dei vari episodi sulla piattaforma The CW gratuita ma con pubblicità.

Nel futuro di The CW potrebbero esserci gli spinoff di Riverdale e di Jane the Virgin che si concluderà con l'attuale quinta stagione ma potrebbe proseguire con Jane the Novela una serie antologica ispirata ai finti romanzi scritti dalla protagonista (Gina Rodriguez).

Lo spinoff di Riverdale sarà, invece, un dramedy ambientato a New York e incentrato sul personaggio degli Archie Comics Katy Keene, attrice, modella, cantante che sogna di il successo. Sarà però ambientato anni dopo rispetto a Riverdale quindi non ci sono al momento piani per un crossover tra le due serie. Più che uno spinoff Katy Keene sarà di fatto ambientato nello stesso universo Archie Comics, un po' come Sabrina di Netflix non a caso inizialmente pensata per The CW.

Mark Pedowitz ha anche parlato del crossover dell'Arrowverse già annunciato per il prossimo autunno e che si intitolerà Crisis on Infinite Earths: "Sarà il crossover più grande e complesso mai fatto prima" anche se ancora non è chiaro se Legends of Tomorrow tornerà a far parte del crossover.

  • shares
  • Mail