È successo in TV – 1 febbraio 1968: il primo Festival di Sanremo targato Pippo Baudo (VIDEO)

Oggi nel passato: il detentore dei record di conduzione al suo esordio nell'edizione in cui trionfa Sergio Endrigo

Prosegue senza sosta il nostro viaggio verso Sanremo 2019 con uno sguardo alle storiche edizioni, la tappa di oggi è datata 1968. Si dice sempre che il Festival non è mai uguale a se stesso ed in questo caso, più di sempre, la frase assume un significato più che veritiero. No, non un festival come tutti gli altri se alla conduzione è presente il detentore del record in quanto a numero di edizioni presentate: Pippo Baudo.

La diciottesima edizione del Festival della Canzone Italiana si svolse dal 1° al 3 febbraio ancora al Salone delle Feste del Casinò Municipale di Sanremo. Ad accompagnare Baudo c'è Luisa Rivelli mentre la direzione artistica è ancora nelle mani di Gianni Ravera.

Le canzoni in gara sono 24 per 48 interpreti che eseguono le loro performance con l'accompagnamento dell'orchestra diretta da 24 diversi maestri. Henghel Gualdi e la sua Jazz-Band, invece, accompagnano la star di questa edizione Louis Armstrong mentre Lionel Hampton ripete i motivi, sempre in chiave jazz, attraverso il vibrafono.

Da segnalare, fra gli artisti, gli esordi di Al Bano Carrisi, Massimo Ranieri e Fausto Leali. Gli altri interpreti in gara sono: Sergio Endrigo e Roberto Carlos che vincono con Canzone per te scritta dallo stesso Endrigo con la partecipazione di Luis Bacalov e Sergio Bardotti; Ornella Vanoni e Marisa Sannia arrivano al secondo posto con Casa bianca di Don Backy ed Eligio La Valle, mentre Adriano Celentano e Milva si piazzano terzi con Canzone scritta e rilanciata in seguito da Don Backy.

Il resto del cast è formato da Wilson Pickett, Antoine, Gianni Pettenati, Anna Identici, The Sandpipers, Giganti, Gigliola Cinquetti, Giuliana Valci, Bobbie Gentry, Little Tony, Mario Guarnera, Wilma Goich, Dino, Annarita Spinaci, Yoko Kishi, Lara Saint Paul, Tony Del Monaco, Dionne Warwick, Peppino Gagliardi, Eartha Kitt, Tony Renis, Domenico Modugno, Nino Ferrer, Pilade, Johnny Dorelli, Paul Anka, Elio Gandolfi, Shirley Bassey, The Rokes, The Cowsills, Pino Donaggio, Timi Yuro, Giusy Romeo, Sacha Distel, Iva Zanicchi, Udo Jurgens, Orietta Berti e Piergiorgio Farina.

Tra i brani da ricordare, oltre a quelli vincenti, vi sono La siepe cantata da Albano Carrisi e Bobbie Gentry; Mi va di cantare proposta da Louis Armstrong e Lara Saint Paul, e La voce del silenzio di Paolo Limiti e Mogol su musica di Elio Isola ed interpretata da Tony Del Monaco e Dionne Warwick prima di essere ripresa dai più grandi interpreti della musica italiana in diverse cover.

La vittoria di Endrigo, alla sua terza partecipazione, non è immune da polemiche: vi è, infatti, chi pensa che sia stata premiata la canzone d'autore per una sorta di compensazione dopo quanto successo l'anno precedente con il suicidio di Luigi Tenco. L'aria di una vittoria pilotata la respira anche Adriano Celentano, arrivato poi terzo, che abbandona la sala al momento della proclamazione del vincitore.

Come sempre, quindi, non c'è Sanremo senza polemiche ma, allo stesso tempo, non vi è Sanremo senza belle canzoni che entrano a far parte della memoria collettiva del Paese, una tradizione ormai consolidata.

  • shares
  • Mail