È successo in TV – 9 gennaio 1999: fallisce l’esperimento di Superboll (video)

Oggi nel passato: anche lo showman più acclamato oggi ha un flop alle sue spalle

Dopo i fasti di Tira e Molla – e prima che cominciasse l’impero Scotti – è stato proprio lui, lo showman più acclamato del momento, a commettere il paradosso: affossare gli ascolti di una delle fasce più strategiche per la tv commerciale.

Stiamo parlando di Fiorello e del suo ‘indimenticato’, drammatico, fallimentare Superboll trasmesso da Canale5. Il 24 settembre 1998 prese il via il nuovo contenitore di giochi e di musica. Al fianco di Fiorello nella duplice veste di conduttore e autore, la primadonna di Che tempo che fa Filippa Lagerback, per la prima volta in tv, e i due ‘notai’ Gianfranco Monti e Alberto Lorenzini.

Dopo sole due settimane di programmazione, il gioco soffre già dei bassi ascolti contro l’ammiraglia Rai che ormai ha sdoganato Carlo Conti nel preserale con uno dei suoi successi: In bocca al lupo. Superboll subisce talmente tanto da dover correre ai ripari con continui cambi di meccanismo durante i suoi 3 mesi di vita, cambi di scenografia, rimozione di giochi e inserimento di nuovi.

Purtroppo i tentativi di dare nuova linfa al game show risultano vani, Fiorello (non proprio tagliato per essere un conduttore di quiz) non riesce nell’intento di portare a termine la stagione, il danno per Canale 5 (allora diretta da Maurizio Costanzo) ormai era stato fatto.
Superboll è stato sospeso il 9 gennaio 1999 – a soli tre mesi dal debutto – per bassi ascolti: circa 3 milioni di spettatori, nelle ultime puntate trasmesse, con uno share del 15-16 %, mentre il competitor su Raiuno – in rigorosa diretta – catturava ogni sera 6 milioni di spettatori (30%).

Alla luce dei successi di Fiorello negli ultimi anni, se Superboll andasse in onda oggi farebbe gli stessi risultati?

Ultime notizie su Oggi nel passato

Tutto su Oggi nel passato →