• Tv

Editoriale – Il sondaggio sui media e l’indipendenza delle fonti

Siamo un popolo di sondaggisti e sondaggiati. Proprio oggi sono usciti i risultati del sondaggio della Demos a proposito degli italiani e dell’informazione. Che per l’informazione sia un periodo nero, non c’è bisogno di continuare a ripeterlo: immagino che chiunque, fra i nostri lettori, se ne sia abbondantemente accorto. La televisione resta utilizzata tutti i

di



Siamo un popolo di sondaggisti e sondaggiati. Proprio oggi sono usciti i risultati del sondaggio della Demos a proposito degli italiani e dell’informazione.

Che per l’informazione sia un periodo nero, non c’è bisogno di continuare a ripeterlo: immagino che chiunque, fra i nostri lettori, se ne sia abbondantemente accorto. La televisione resta utilizzata tutti i giorni come fonte di informazione dall’86,7% degli intervistati: una cifra (statistica) enorme, che diventa ancora più importante se la si confronta con il dato della permanenza media di fronte alla tv: il 46% la guarda da due a quattro ore al giorno. Il che resnde, statisticamente parlando, il guardare la televisione, la seconda attività più frequente dopo il dormire. Non male, no? E’ un bello schiaffo a tutti coloro che ancora osano sostenere che la televisione non abbia influenza su gusti e conoscenze delle persone.

Se la fiducia nel Tg1 cala del 5.4%, è curioso notare come aumenti la fiducia in Studio Aperto (+5.2%). Fra i programmi di informazione, il programma più degno di credibilità risulta essere Ballarò (54,2%. Non è conosciuto, come programma, dal 15,4% degli intervistati), seguito a ruota da Report (46,5%. Non è conosciuto dal 31% degli intervistati ma rispetto allo scorso sondaggio del 2007 ha un boom di “fiducia”: +10,2%) , Matrix (44,2% con un crollo verticale rispetto a quando era condotto da Mentana, -8,2%), Porta a porta (42,9%), Annozero (42,5%).

Sono dati interessanti, da studiare attentamente, ma quello che ci interessa ancora di più è il dato che riguarda le fonti ritenute indipendenti: qui trionfa internet. E la cosa non può che farci piacere. Parliamone, anche sulla community di TvBlog nell’apposito gruppo Informazione in Tv.