• Tv

Black Mirror: Bandersnatch, il 28 dicembre su Netflix, arriva il trailer

L’episodio interattivo di Black Mirror diventa un film e arriva in catalogo il 28 dicembre? Tutte le conferme e le indiscrezioni degli ultimi giorni

Update 27 dicembre: il giallo è risolto, arriva il primo trailer di Black Mirror: Bandersnatch che sarà rilasciato il 28 dicembre. Confermata anche l’ambientazione anni ’80 e la trama legata a dei programmatori alle prese con un video gioco chiamato Bandersnatch. Confermata anche la trama: “Nel 1984 un giovane programmatore, lavora all’adattamento di un romanzo fantasy in un videogioco, si ritroverà ad affrontare diverse problematiche e a mettere in dubbio la stessa realtà”.

Netflix ha deciso di ravvivare il Natale di milioni di abbonati di tutto il mondo con un mistero degno dei migliori gialli: il caso Black Mirror. Ci sarà un nuovo episodio o meglio un film il prossimo 28 dicembre?

Gli indizi che circolano in rete sembrano portare tutto in questa direzione.

Attraverso un’abile operazione di marketing tesa a far parlare di sè e del proprio prodotto tra un panettone e un cannellone ripieno, immagini, indiscrezioni sull’arrivo di Black Mirror circolano all’impazzata on line. I primi indizi risalgono a diversi mesi fa. Infatti quando vi parlammo dell’ipotesi dell’episodio interattivo di Black Mirror, indicammo tra le varie ipotesi, un suo rilascio previsto entro fine 2018. E a fine 2018 ormai ci siamo. Nelle scorse settimane ha iniziato a circolare la notizia che Black Mirror sarebbe effettivamente tornato entro fine 2018, in particolare il 28 dicembre, ma con un singolo episodio.

Cercando Black Mirror all’interno del catalogo Netflix, oltre alla classica scheda con le diverse stagioni, negli ultimi giorni si arriva anche ad una scheda, senza titolo ma con l’inconfondibile logo tondeggiante tratteggiato della serie, che rimanda alla pagina che vedete riportata qui sopra: Black Mirror: Bandersnatch – Torno Subito.

Le indiscrezioni sono proseguite finchè tramite Esquire non sono arrivate le prime conferme accompagnate dalla foto che trovate in apertura. Bandersnatch sarà il primo film di Black Mirror e Will Poulter, Fionn Whitehead e Asim Chaudhry (i tre ragazzi in foto) saranno tra i protagonisti del cast.

Secondo ulteriori indiscrezioni che circolano in queste ore, David Slade, regista dell’episodio Metalhead della quarta stagione, dovrebbe esserne il regista e il film dovrebbe durare ben 5 ore, precisamente 312 minuti e quindi, quasi sicuramente, sarà l’annunciato episodio interattivo in cui ciascun utente potrà decidere il proprio percorso e il proprio finale. Alcuni utenti riportano di ritrovare nella pagine di Bandersnatch una durata di 2 minuti, altri di 90 minuti.

Tramite un’immagine catturata dal Korean Media Rating Board e tradotta da un utente di Reddit, la trama dovrebbe essere la seguente: “Un giovane programmatore trasforma un romanzo fantasy in un gioco. Ben presto però realtà e mondo virtuale iniziano a fondersi creando il caos“.

Il titolo Bandersnatch sembra far riferimento a un video gioco del 1984, mai effettivamente rilasciato, cosa che si ricollegherebbe all’idea del programmatore, mentre il mondo fantastico sembra rimandare a una creatura di Alice nel Paese delle Meraviglie proprio chiamata Bandersnatch.

 

Il film Black Mirror: Bandersnatch potrebbe essere ambientato negli anni ’80, come testimoniato da un foglio di produzione che riporta il nome Bandersnatch ritrovato al Croydon One Shopping Center, in una zona di Londra, in cui alcuni negozi sono stati riportati agli anni ‘ 80 per le riprese, come testimoniato da questo utente twitter.

Bandersnatch sarebbe un film di Black Mirror staccato dalla quinta stagione della serie che arriverà quindi nel corso del 2019 e che in un episodio potrebbe vedere Miley Cyrus tra i protagonisti.

Insomma tante ipotesi, poche certezze e la data del 28 segnata in rosso sul calendario per i fan di Black Mirror. In caso di ulteriori conferme aggiorneremo questo articolo per provare a tenervi informati circa il giallo di Natale di Netflix.

Fonte: Indiwire, Esquire