È successo in TV – 21 dicembre 1995: il ritorno di Raffaella Carrà in TV con Carramba che sorpresa (video)

Oggi nel passato: esplode il genere emotainment e le ‘carrambate’ sono subito cult

21 dicembre 1995, è il momento per la Rai di giocare la regina. Dopo quattro anni di assenza dai teleschermi italiani torna Raffaella Carrà. Per la Rai, Raffaella è sinonimo di successo. Negli anni ’70 il suo ombelico scoperto ha scandalizzato Canzonissima e il paese, negli anni ’80 ha scritto una pagina di storia della tv con i fagioli di Pronto! Raffaella? Gli anni ’90 sono battezzati da Carramba che sorpresa.

Il pubblico rimane ipnotizzato di fronte ai teleschermi mentre Raffaella realizza i sogni degli ospiti in studio: rivedere un parente di cui si sono perse le tracce, conoscere il proprio idolo e condividere le occasioni speciali sono le cosiddette ‘carrambate’. Orchestrarne una non è di certo lavoro facile, per questo si fa aiutare da inviati speciali mandati in giro per l’Italia.

Sono le emozioni e le lacrime le vere protagoniste del programma ed è proprio negli anni ’90 che nasce il famigerato genere televisivo seguito ora da trasmissioni come C’è posta per te, l’emotainment. Più che un filone, in quegli anni il genere si rivela una vera miniera per gli ascolti. La Carrà si dimostra capace nel cavarne tutto l’oro possibile e si dà così tanto da fare che ogni sabato riesce a raccogliere quantità di telespettatori che superano i 10 milioni davanti allo schermo.

Carramba è il vero evento del 1995.

 

Ultime notizie su Oggi nel passato

Tutto su Oggi nel passato →