• Tv

Channel 4 sceglie YouTube per i suoi programmi e il suo archivio

Scelta senza precedenti per il network inglese Channel 4. In controtendenza rispetto alle scelte degli altri broadcaster che tendono a creare i propri portali video autonomi per la tv on demand (si può fare in Italia sia l’esempio di Rai.tv che di Rivideo per Mediaset) gli inglesi si affidano interamente a YouTube. Rinunciando di fatto

di


Scelta senza precedenti per il network inglese Channel 4. In controtendenza rispetto alle scelte degli altri broadcaster che tendono a creare i propri portali video autonomi per la tv on demand (si può fare in Italia sia l’esempio di Rai.tv che di Rivideo per Mediaset) gli inglesi si affidano interamente a YouTube. Rinunciando di fatto alla battaglia contro i mulini a vento nella quale i network sono impegnati per fare via via eliminare tutti i contenuti proprietari pubblicati dagli utenti su YouTube, Channel 4 ha dunque deciso di riversare sul portale video più famoso del mondo i propri programmi di punta.

Progressivamente, da qui al 2010, anche l’archivio, circa 3000 ore di trasmissioni, dovrebbe finire sul “tubo” gratuitamente. Il tutto sarà remunerato dal sistema di ads introdotto da qualche anno su YouTube, una soluzione semplice ed efficace che potrebbe segnare la strada per altri network. L’annuncio dell’accordo è con tutta probabilità destinato a rappresentare un’alternativa sulla quale discutere durante la 31esima edizione delle Giornate Idate a Montpellier di cui vi avevamo parlato proprio ieri.

Entusiasta, naturalmente, il commento di Nikesh Arora, presidente della Global Sales Operations and Business Development di Google:

Negli ultimi anni, si e’ resa disponibile una quantità crescente di programmazione online di qualità professionale, a seguito della sperimentazione di nuove modalità di distribuzione dei contenuti da parte dei network TV. Channel 4 è stato un visionario nella propria strategia online ed e’ oggi di conseguenza all’avanguardia nell’uso innovativo di YouTube al fine di offrire un’opportunità in più al proprio pubblico e di far emergere nuove opportunità di guadagno.

I Video di Blogo

Antonio Ricci presenta Striscia la Notizia 2020-21