• Tv

Città Segrete, Corrado Augias racconta Parigi rinunciando all’attualità

Prende il via da Parigi il programma condotto da Corrado Augias che in tre puntate ci porterà alla scoperta della capitale francese, di Roma e Londra.

Il titolo di questo programma mi ricorda un esame che ho sostenuto alla Facoltà di Lettere a Bari. Si chiamava Letterature comparate, ma il paradosso era che l’esame verteva solo su un testo, il Canzoniere di Petrarca. Cosa c’era da comparare? Nulla, infatti il programma di studio venne sbeffeggiato a suon di gif su Facebook dagli studenti della facoltà. Ho provato la stessa sensazione stasera guardando Città segrete: cosa c’era di così misterioso, visto che degli argomenti di stasera era già tutto stranoto?

Corrado Augias stasera ha esordito partendo da Parigi, una città che come ha anticipato Massimo Gramellini a Le parole della settimana nel programma ha un volto “sereno”, riferendosi al fenomeno dei Gilet gialli che stanno mettendo a ferro e fuoco la città per via della decisione del presidente Macron – poi annullata – di aumentare il prezzo del carburante.

Ed è proprio l’attualità la grande assente di questo racconto della capitale francese: Augias è un buon narratore, ma due ore di documentario su Mata Hari, Maria Antonietta, Amedeo Modigliani, Monet  non bastano per acchiappare l’attenzione del telespettatore. La narrazione diventa maggiormente avvincente nel purtroppo breve segmento dedicato alla morte di Lady Diana: la vicenda della sua scomparsa rimane ancora un mistero, ma l’ipotesi complottista della sua eliminazione per mano dei servizi segreti inglesi è decisamente affascinante (Lady D aspettava forse un bambino da Dodi Al Fayed e la monarchia non voleva vedere un fratellastro islamico per l’erede al trono William).

Ottima la chiusura sugli accadimenti del Bataclan ad opera dell’Isis e l’accenno a Parigi come città multiculturale. Peccato però che questo argomento non sia stato sufficientemente valorizzato. Anche se alla fine viene da chiedersi cosa ci sia di segreto in Parigi a questo punto.

Città segrete, anticipazioni puntata 8 dicembre 2018

Tre città, tre serate evento, una galleria di storie e personaggi diversi, un viaggio tra luoghi indimenticabili e misteriosi. A partire da stasera, in prima serata, alle 21.15 su Rai3, Corrado Augias con Città segrete condurrà il pubblico alla scoperta delle piazze, i monumenti, le opere d’arte, i palazzi, i segreti di tre grandi capitali europee, Parigi, Londra e Roma. Tvblog seguirà la diretta.

Il racconto si snoderà attraverso le biografie (oltre 10 a puntata) di personaggi celebri legati nelle diverse epoche storiche a quei luoghi e ricostruite storicamente attraverso vere e proprie docu-fiction, sia internazionali che di produzione Rai.

Un racconto reso ancora più appassionante grazie allo stile inconfondibile di Corrado Augias, grande giornalista ed efficace divulgatore televisivo, che sarà personalmente sui luoghi e nelle strade delle tre capitali, ma anche in uno studio virtuale, una sorta di grande terrazza affacciata sulla città, dove potrà interagire in modo suggestivo e spettacolare con personaggi e ambientazioni in 3D.

Il filo conduttore costante che attraverserà le diverse epoche e forme della narrazione sarà sempre la scoperta dei grandi segreti della città. Sulla falsariga dei suoi successi editoriali, Corrado Augias accompagnerà il telespettatore in una narrazione della sua Roma, Londra e Parigi. Una lettura dei luoghi e delle vicende certamente storica e artistica, ma anche sociale e politica, per ricostruire il senso più profondo e spesso sconosciuto che alcuni monumenti e alcune storie hanno avuto per la società e la cultura del luogo.

Nel ripercorrere i segreti di ogni grande città, si viaggerà tra storie remote e più recenti, senza trascurare la cronaca dei gialli e dei grandi avvenimenti propri dei nostri anni. A Parigi (8 dicembre), si passerà dai fasti di Versailles, con la storia di Maria Antonietta, a un viaggio nei misteri delle sue catacombe, per arrivare fino al Bataclan e ai terribili attacchi terroristici. A Londra (15 dicembre) si viaggerà da Hampton Court con la storia di Anna Bolena e della corona inglese, fino al Cabinet War Rooms di Churchill, per arrivare al Ponte dei Frati Neri col giallo del caso Calvi. Per Roma infine (22 dicembre), si passerà dalla Porta San Sebastiano con la misteriosa fine di Ettore Muti, al monumento di Campo de’ Fiori e la condanna di Giordano Bruno; da Castel Sant’Angelo con la decapitazione di Beatrice Cenci al quartiere Pinciano con il delitto Casati Stampa. Fino a giungere alle periferie romane celebrate da Pasolini.

Quali segreti custodiva Mata Hari? Perché i terroristi hanno colpito al cuore Parigi? Cosa si nasconde nelle interminabili catacombe della città? E perché Amedeo Modigliani è venuto qui alla ricerca della sua ispirazione?
Parigi, la Ville Lumière, la capitale delle grandi rivoluzioni, dove si è fatta la storia e la storia dell’arte, è un centro di potere, di grandi idee e altrettanti sogni, capace di cambiare per sempre la vita di chi ci arriva.

La tre serate evento Città segrete cominciano proprio da Parigi. Corrado Augias, profondo conoscitore della Ville Lumiere, ci accompagnerà per le strade, i passages e i monumenti della città alla scoperta delle storie e dei segreti che raccontano. Dalla rivoluzione francese alla belle epoque, passando per gli impressionisti, fino all’amore tragico tra Maria Callas e Aristotele Onassis. Un viaggio dentro i misteri della città, dagli intrighi del potere nascosti nelle sue viscere alla vite maledette dalla miseria e benedette dall’arte dei grandi pittori. Con la sua narrazione ricca di aneddoti e curiosità Corrado Augias ci mostra Parigi, come non l’abbiamo mai vista.

Città Segrete: dove seguirlo

Città Segrete verrà trasmesso su Rai3 a partire dalle 23.15 e su Raiplay, selezionando la diretta streaming della terza rete.

Città Segrete: Second Screen

Sarà possibile commentare la prima puntata del ciclo di documentari attraverso i canali social di Rai3 presenti su InstagramFacebook, Twitter.