C’è posto per 30, nelle Marche la puntata finale di lunedì 26 novembre 2018

Il racconto della diretta della puntata di lunedì 26 novembre. Liveblogging dalle 21.25.

  • 21.29

    Prende il via l'ultima puntata di "C'è posto per 30?": si riepilogano il meccanismo della gara e le identità dei giurati divisi in tavoli diversi.

  • 21.32

    Dalle viuzze medievali di Ascoli alle campagne della provincia, lo sfondo di quest'ultima sfida sono le Marche: Sunni del Ristorante Vittoria, la cuoca di città; contro Giggi del Ristorante Ruspante, il cuoco di provincia.

  • 21.35

    Partecipano alla puntata finale come commensali del tavolo di Max Giusti il padre del conduttore (Franco) e un consigliere nazionale di Slow Food (Roberto Rubegni).

  • 21.38

    Il primo ristorante da valutare è il Vittoria di Sunni, locale al centro di Ascoli Piceno il cui arredamento viene giudicato piuttosto tradizionale. Sembra la casa di una nonna. Non convincono i brillantini sparsi per i tavoli.

  • 21.42

    Il cameriere spiega ai Millennials che il ristorante di Sunni, sua mamma, è la prima licenza di Ascoli e che la scelta di non rimodernare l'arredamento del locale è mirata: si punta sulla tradizione.

  • 21.46

    La cucina divide i giurati: il timballo convince il papà di Max, ma non i Longo, il cui pater familias ha origini marchigiane; per i Competenti la qualità non rispecchia quella della cucina regionale, mentre i Pensionati sembrano soddisfatti delle portate.

  • 21.49

    Sunni si autoproclama la regina della oliva ascolana, mentre Giggi ritiene che quelle fritte dalla moglie sono di gran lunga migliori. I Competenti lamentano la scelta del piatto freddo, che corrisponde a frittura fredda. La trippa viene giudicata troppo saporita per via del formaggio dagli Stranieri.

  • 21.52

    Paolo de I Fidanzati non ritiene ben eseguita la temperatura del cioccolato, mentre i tozzetti con frutta secca ed anice devono essere inzuppati nel vin cotto per essere più facilmente masticati.

  • 21.54

    Alcuni voti dei tavoli per il primo pranzo da Sunni: I Competenti: 4 I Pensionati: 8 I Longo: 7

  • 22.02

    I trenta giudici prendono posto a tavola: i Millennials bocciano la location, i Fidanzati non lo ritengono adeguato per coppie e Sunni lo giudica un locale per chi ha poche pretese.

  • 22.05

    Giggi si sente carico a mille, pieno di grinta e veracità: "Stasera esplodo!". A chiedere le ordinazioni Eveline, una giovane cameriera che fa innamorare gli Amici. I costi sul menù rispecchiano l'ambiente rustico: contenuti.

  • 22.08

    I primi deludono i Competenti e Sunni, che mette in dubbio la veracità degli gnocchi: sono fatti in casa o comprati? Giggi porta le prove che gli gnocchi sono fatti in casa, ma una delle Pensionate non è ancora convinta.

  • 22.11

    Il fritto misto porta la gioia tra i Longo, mentre l'esperto di cucina marchigiana non trova adeguatq la pastella delle verdure. Il cinghiale in salmì conquista tutti i commensali.

  • 22.15

    Il papà di Max ricorda l'infanzia del conduttore, amante del cibo sin da bambino. La degustazione di dolci lascia soddisfatti tutti quanti i commensali, appesantiti dopo il pranzo: e allora via di bicarbonato!

  • 22.20

    Giggi non riesce a mantenere le lacrime dalla commozione, ma Sunni crede di avere la vittoria in pugno grazie alla sua sincerità.

  • 22.22

    Gli sfidanti raggiungono Piazza del Popolo per sottoporsi al giudizio dei tavoli: chi avrà la meglio?

  • 22.25

    Il Tavolo di Max riconosce l'ambiente familiare del locale di Sunni, nonostante qualche pecca nell'esecuzione dei piatti; per quanto riguarda il ristorante di Giggi, atmosfera festosa, ma ambiente discutibile. I Competenti: 4 a Sunni (location disorganizzata, servizio insufficiente), 5 a Giggi (a penalizzare la location); I Fidanzati: 7 a Sunni, 6 a Giggi; I Longo: 7 a Sunni, 7 a Giggi; Gli Stranieri: 6 a Sunni, 7 a Giggi; I Pensionati: 8 a Sunni, 7 a Giggi; I Millennials: 5 a Sunni, 8 a Giggi; Gli Amici: 8 a Sunni, 10 a Giggi;

  • 22.32

    A vincere l'ultima puntata di "C'è posto per 30?" è Giggi, proprietario del Ristorante Ruspante, con 66 punti: "Il cuore mi traballa di gioia". Sunni si ferma a 61.

Ultimo appuntamento di stagione per C’è Posto per 30?, il cooking show di Nove condotto da Max Giusti che si sposta al lunedì e raggiunge per l'occasione Ascoli Piceno. Saranno proprio le Marche a fare da sfondo all'ultima sfida tra ristoranti: prima il capoluogo piceno, poi la campagna di Roccafluvione. L’appuntamento è per la prima serata di lunedì 26 novembre, ore 21.25. Tvblog seguirà la trasmissione in liveblogging.

I trenta giudici popolari sono pronti a sentenziare a proposito dell’offerta gastronomica proposta da due ristoratori, che non si esimeranno dal commentare i piatti dell’avversario al tavolo di Max. Ad essere valutati dalla giuria, divisa in otto tavoli, la location, il menu, il gusto e la presentazione; ogni tavolo esprimerà così le proprie preferenze e decreterà il vincitore; anche Max Giusti e il padre Gianfranco, ospite speciale della puntata insieme all'esperto di cucina marchigiana Roberto Rubegni, voteranno e il loro giudizio varrà doppio.

Due gli chef pronti a contendersi la medaglia d'oro: da una parte Sunni del Ristorante Vittoria (che sia di buon auspicio?), storico locale di Ascoli; dall'altra Giggi, con il suo Ristorante Ruspante di provincia, che propone la tipica cucina tradizionale delle campagne marchigiane.

La giuria di C'è posto per 30?


Aggiungiamo trenta posti a otto tavoli per la giuria popolare della trasmissione di Nove. La ridanciana famiglia Longo è romana ed è formata da madre, padre e due figli maschi; gli Amici goderecci sono di Vigevano, amanti dei piaceri della carne; i Pensionati rappresentano la voce dell’esperienza, ma hanno intenzione anche di rimettersi in discussione. Ci sono poi i Millennials coi loro smartphone, sempre intenti a caricare fotografie dei piatti sui propri profili Instagram; i Competenti, abbastanza pignoli; i Fidanzati (tra cui spunta anche Paolo Patrizi, ex Bake Off Italia). Ciliegina sulla torta gli Stranieri, ovvero un irlandese, un cinese, un dominicano e un senegalese: uno sguardo critico da quattro continenti per i ristoratori in gara.

C'è posto per 30?, il format


Giro di boa per questa prima stagione del cooking show, di cui sono state realizzate otto puntate della durata di un'ora ciascuna, prodotte da DryMedia (Banijay Group) per Discovery Italia. Le ultime quattro puntate vedranno protagoniste Iseo (BS), Ascoli Piceno, Altamura (BA) e Castellabate (SA).

C'è posto per 30?, come vederlo in tv e in streaming


C'è posto per 30? va in onda eccezionalmente di lunedì, alle 21.25 su Nove, ed è disponibile on demand su Dplay.

C'è posto per 30?, second screen


L'hashtag per commentare la trasmissione sui social è #cepostoper30. In assenza di profili propri della trasmissione, Max Giusti ha trovato nei profili ufficiali di Nove e nel sito ufficiale del canale dei fedeli compagni di avventura: www.nove.tv, il profilo Twitter, il profilo Instagram e la pagina Facebook ufficiale.

  • shares
  • Mail