Grande Fratello Vip 2018, Francesco Monte "raccomandato" per Striscia (e non solo)

L'ex tronista di Uomini e donne decretato finalista del Gf Vip senza che il "pubblico sovrano" venga interpellato. Tutto normale?

Nel corso della puntata di ieri del Grande Fratello Vip, probabilmente la più vuota dell'intera edizione che certamente non brilla per contenuti (dunque, non è semplice scegliere!), è stato decretato il secondo finalista (la prima è stata Silvia Provvedi de Le Donatella). Trattasi di Francesco Monte, definito "super raccomandato" da Enzo Iacchetti in chiusura della puntata di Striscia la notizia (che da mesi parla del reality in termini di "comunità di recupero", con allusione, evidentemente, al canna-gate della scorsa edizione dell'Isola dei famosi).


Il meccanismo che ha portato alla sua proclamazione di secondo finalista ha fatto storcere il naso a molti spettatori, le cui lamentele hanno trovato spazio soprattutto sui social (basta leggere i commenti sugli account social ufficiali della trasmissione di Canale 5). In particolare, non è piaciuto il fatto che Monte sia stato decretato finalista senza passare dal televoto.

Non è la prima volta che un concorrente del reality diventa finalista senza che il cosiddetto "pubblico sovrano" (quando conviene agli autori) venga chiamato in causa (accadde, per esempio, al Grande Fratello, versione Nip, del 2014), ma questa circostanza rappresenta con evidenza un caso eccezionale. E il fatto che coinvolga un concorrente che molti considerano 'aiutato' all'interno del gioco non può che scatenare le reazioni scomposte del popolo del web, giustamente attento (visto che i soldi spesi per il televotare sono i loro) a sottolineare le palesi disparità di trattamento tra concorrenti.

  • shares
  • Mail