Private practice, la sesta ed ultima stagione su Foxlife: Addison & Co. salutano

Private Practice 6 L'avventura della dottoressa Montgomery è finita, complice un po' la voglia di fare altro della sua interprete, un po' il calo di ascolti. Ad ogni modo, la sesta stagione di "Private practice", in onda da questa sera alle 21:00 su Foxlife (canale 114 di Sky), sarà l'ultima. Tredici episodi per salutare l'Oceanside Wellness nel quale la dottoressa iniziò a lavorare dopo aver lasciato il Seattle Grace (lo show è lo spin-off di "Grey's anatomy").

Molte cose sono successe da allora. Tra amori iniziati, altri scoppiati, pazienti da curare e colpi di scena più o meno riusciti, la serie di Shonda Rhimes ha chiuso qualche settimana fa in America, con una conclusione che non ci ha convinto pienamente ma che può essere considerato un vero finale. La deriva soap del telefilm, che ha sempre più lasciato da parte la componente medical molto forte nelle prime stagioni (con tanto di dibattito etico in alcune puntate) a favore di un maggiore spazio per la vita privata dei protagonisti, non è piaciuta al pubblico, che ha smesso di seguire la serie nel corso degli anni.

I tredici episodi della sesta stagione, che sarebbero stati comunque gli ultimi con Kate Walsh, vanno avanti per questa direzione, mostrandoci in ogni puntata un punto di vista particolare, con riferimento ai personaggi che già conosciamo. Partendo da un colpo di scena, che porterà all'allontanamento di uno dei protagonisti del cast. Dopo il salto, spoiler.

Private practice, la sesta ed ultima stagione



Pete

(Tim Daly) non tornerà nei nuovi episodi: i tagli al budget hanno costretto gli autori a far uscire di scena questo personaggio. Violet (Amy Brenneman) dovrà affrontare la notizia ricordandosi di dover badare anche al figlio di entrambi.

Nel frattempo, Addison (la Walsh) e Jake (Benjamin Bratt) vivono la loro storia d'amore, con qualche dubbio da parte di lei, che non si sente capace di reggere la felicità che lui le porta. Per lei, c'è anche da pensare ad Henry, di cui prosegue il processo per l'adozione, che potrebbe essere messo a rischio.

Sam (Taye Diggs) cerca di dimenticare Addison, mentre Cooper (Paul Adelstein) e Charlotte (KaDee Strickland) affronteranno una bella notizia uno in un modo diverso dall'altra. Amelia (Caterina Scorsone) si sta riprendendo dalla gravidanza della scorsa stagione, e troverà un possibile corteggiatore in James (Matt Long), mentre Sheldon (Brian Benben) avrà a che fare con un evento che però lo porterà a fare una nuova conoscenza.

Come detto, ogni episodio viene raccontato tramite il punto di vista di uno dei protagonisti: succede, quindi, che in alcune puntate ci ritroviamo davanti ad eventi a cui abbiamo già assistito, ma che raccontano una nuova prospettiva. Uno stratagemma che ridà linfa alla serie tv, approfondendo le storie dei personaggi, regalando loro in certi casi una buona conclusione, mentre in altri sembra che gli autori si siano affrettati a chiudere le storyline.

Il finale, inoltre, propone un ritorno, quello di Naomi (Audra McDonald), pronta a festeggiare l'addio della serie in un modo che solo la Rhimes poteva trovare. L'ultima stagione di "Private practice" merita di essere vista solo per la curiosità di sapere che fine faranno i protagonisti: la Rhimes, sebbene volesse che lo show continuasse, ha dato il massimo affinchè il pubblico potesse rimanere soddisfatto di questi episodi.

Il risultato è stato incerto: se alcune storie hanno divertito ed emozionato (in particolare quella di Cooper e Charlotte), altre lasciano con l'amaro in bocca, mentre altre ancora hanno fallito (Sam). "Private practice", che aveva esordito cercando di lanciare una nuova serie capace di attirare lo stesso pubblico di "Grey's anatomy" (e nei primi anni ci era riuscito), si chiude così con un finale che non convincerà tutti, ma che chiuderà le vicende dell'Oceanside Wellness senza prendere in giro i fan.



Private Practice 6

  • shares
  • Mail