Brigada

Per quei pochi che, uscendo da qui, avranno avuto la sfortuna di ascoltare la nasale voce del sottoscritto – oggi ancor più nasale del solito – a Radio Popolare, la sorpresa è ormai svanita. Per gli altri, ne parliamo brevemente qui: il mio intervento riguardava un prodotto sui generis di lunga serialità russa. Si tratta

Per quei pochi che, uscendo da qui, avranno avuto la sfortuna di ascoltare la nasale voce del sottoscritto – oggi ancor più nasale del solito – a Radio Popolare, la sorpresa è ormai svanita. Per gli altri, ne parliamo brevemente qui: il mio intervento riguardava un prodotto sui generis di lunga serialità russa.
Si tratta di Brigada, un serial da 15 episodi di un’ora ciascuno, che è in programmazione su Jimmy. Si sprecano – e sono eccessivi – i paragoni con i Sopranos, per ragioni di racconto. La serie, ambientata nella Russia post-sovietica (dal 1989 al 2000) racconta la storia di Sasha che, tornato dalla guerra in Afghanistan, trova il suo paese in preda ai cambiamenti, una madre che lo accoglie come un tempo, una fidanzata (Lena) che lo ha abbandonato per diventare una squillo.
La realtà così diversa è dura da accettare e Sasha si metterà al comando della Brigada insieme ai suoi tre amici di sempre.
Il prodotto è sicuramente interessante.

E’ raro un simile affresco della Russia post sovietica visto dall’interno, siamo abituati fin troppo al russo stereotipato dei film americani, il nemico. Ecco perché questa serie diretta da Sidorov merita considerazione.
In Russia ha toccano ascolti bulgari, se mi si consente il gioco di parole, raddoppiando lo share medio della rete di stato RTR. Da noi la cosa ha un sapore diverso. Massacrato da un doppiaggio un po’ raffazzonato, Brigada ha interessanti spunti visivi, è un po’ lento, ha una scrittura a tratti macchinosa a tratti troppo simile a quei modelli americani cui chiaramente si ispira, ma resta una serie da vedere. Peccato non potersi godere la versione originale per ovvie questioni di lingua.
[Programmazione: tutte le domeniche su Canal Jimmy alle 22].