Mezzogiorno in famiglia taglia il nome di Marcello Cirillo, perché? (VIDEO)

Ecco cosa è successo nella trasmissione di Rai2

L'emittente locale Telemia ha fatto notare che lo scorso weekend a Mezzogiorno in famiglia si sarebbe verificata una presunta censura ai danni di Marcello Cirillo. Il fatto: durante la registrazione del collegamento con Caulonia, uno dei paesi in gara nel programma di Rai2 condotto da Massimiliano Ossini e Adriana Volpe, l'inviata Claudia Andreatti aveva fatto salutare al giornalista locale Ilario Camerieri Marcello Cirillo, originario proprio del comune in provincia di Reggio Calabria. La scena, visibile in un filmato amatoriale che vi proponiamo in apertura di post, non è però andata in onda nel programma di Michele Guardì. Un semplice taglio dovuto a motivi di tempo e/o di ritmo oppure una scelta autoriale di natura censoria?

La domanda è quantomeno lecita, pensando soprattutto alle recenti polemiche che hanno coinvolto Cirillo, conduttore proprio di Mezzogiorno in famiglia dal 1999 al 2009. Il musicista, quest'anno in gara in coppia con la Volpe a Pechino Express, subito dopo la sua esclusione dai Fatti Vostri, risalente ormai a due stagioni fa, non aveva lesinato frecciatine e critiche nei confronti di Giancarlo Magalli e, più in generale, della trasmissione quotidiana di Rai2 diretta da Guardì, definita in un'intervista a FanPage "una gabbia".

Per completezza, è doveroso sottolineare che in studio in diretta la Volpe ha espressamente citato Cirillo, salutandolo e ricordando, appunto, le sue origini (video nel tweet qui sotto). La conferma che si è trattato di un semplice taglio e non di un atto di censura?

  • shares
  • Mail