Magalli ubiquo tra Berlinguer e Amadeus. Ironia sulla Isoardi: "Non so cosa le mancasse, ma ho un sospetto"

Serata da maratoneta per Giancarlo Magalli ospite sia a Cartabianca che a Stasera tutto è possibile a distanza di pochissimi minuti. Battuta sulla separazione tra Isoardi e Salvini: "Non so cosa le mancasse, ma posso immaginare"

Tre trasmissioni in appena dodici ore, di cui due in onda in contemporanea. Nel giorno in cui gli appassionati attendevano la Maratona Mentana per le elezioni di medio termine negli Stati Uniti, in Rai c’è qualcuno che ha tentato un’impresa simile, proponendo una staffetta con se stesso.

Parliamo di Giancarlo Magalli che, oltre alla puntata quotidiana de I fatti vostri, in serata si è recato a Cartabianca, ospite del primo blocco tradizionalmente occupato da Mauro Corona. E proprio con l’alpinista il conduttore si è confrontato, affrontando svariati temi, dalle condizioni di Roma alla tenuta del governo gialloverde, passando per il reddito di cittadinanza.

E non poteva mancare nemmeno un accenno al caso del momento, ovvero la separazione mediatica tra Matteo Salvini ed Elisa Isoardi, quest’ultima sua sfidante diretta nella fascia di mezzogiorno.

Lui sembra quello che la decisione l’ha subita” ha detto Magalli, interpellato dalla Berlinguer. Poi, analizzando la citazione di  Gio Evan (“non è quello che ci siamo dati a mancarmi, ma quello che avremmo dovuto darci ancora”), ecco l’immancabile dose di pungente ironia:

“Non so cosa le mancasse, il fatto che nella foto a letto lei sia sveglia e lui dorma un sospetto me lo fa venire!”.

Entrato in studio attorno alle 21.45, Magalli è stato congedato alle 22.10. Giusto in tempo per non sovrapporsi all’altro Magalli – stavolta registrato – apparso a Stasera tutto è possibile verso le 22.20.

  • shares
  • Mail