Nemo, Enrico Lucci perfetto padrone di casa nella versione riveduta e corretta delle Iene

Tvblog seguirà in diretta la prima puntata del programma condotto da Enrico Lucci.

Per citare il premier Conte, la prima puntata di Nemo - Nessuno escluso, è bella. Enrico Lucci, per il primo anno senza Valentina Petrini, nel frattempo trasmigrata a Piazzapulita, in solitudine dimostra di cavarsela ancora meglio, annientando con la sua ironia e il suo sguardo disincantato chiunque gli capiti a tiro.

L'intervista al ministro Luigi Di Maio si è rivelata molto interessante, a partire dal leader del Movimento 5 Stelle che sorridendo gli dice che vuole essere chiamato Luigi e non Giggino. Il tono è tra il serio e il faceto, ma Lucci si dimostra sempre credibile anche quando parla di finanza. Lo spettatore sa che Lucci fatica a credere a ciò che gli dice l'interlocutore, ma ci si immedesima.

Tutti ottimi i servizi, a cominciare da quello con protagonista il conduttore ambientato alla Leopolda, davvero irresistibile. Struggente il video di Marco Maisano - anche lui ex Iena - per indagare sugli effetti dell'inquinamento a Gela, oltre all'eccellente lavoro realizzato da Daniele Piervincenzi nel quartiere San Lorenzo. Molto indovinati gli inserimenti di Cesare Bocci e Alba Parietti come ospiti. Da rivedere gli ospiti sulla passerella (Oliviero Toscani, Flavia Vento, Giovanni Cacioppo, Guè Pequeno in una improbabile versione di Oro di Mango) che hanno dato l'impressione di allungare il brodo di un programma molto buono, la versione riveduta e corretta delle Iene.

 

23.32 | E' il turno di Flavia Vento, che annuncia di essere diventata casta da 3 anni.

23.22 | Una di queste ragazze però vende le foto per pagarsi gli studi. Un'altra ha una relazione aperta con il suo fidanzato.

23.19 | Selenia Orzella parla delle ragazze che cercano avventure sulle app.

23.17 | Il cantante canta il rap sulla base di Oro di Mango. Sacrilegio.

23.15 | Guè Pequeno racconta di come il rap gli abbia salvato la vita.

23.07 | Al rientro in studio, lo scrittore Aurelio Picca dice che Roma è morta.

23.04 | Piervincenzi torna da Franco, un signore italiano che vive nell'ex fabbrica.

22.59 | Piervincenzi in studio racconta come è stata assassinata Desirèe. Il giornalista che la Tiburtina doveva diventare la nuova Silicon Valley ma poi si è trasformata nel regno delle slot. Punta il dito contro la criminalità organizzata. I 500 africani in quella struttura vengono da altri sgomberi.

22.56 | Arriva il raccapricciante servizio di Daniele Piervincenzi su San Lorenzo, l'ex fabbrica Penicillina.

22.40 | Giovanni Cacioppo parla della Sicilia.

22.37 | Lucci in studio legge il rating di Standard & Poor's con outlook negativo.

22.27 | Alla piccola Margot viene diagnosticato un tumore al cervello. Tante famiglie hanno avuto un problema simile.

22.25 | Il polo petrolifero ha dato problemi di avvelenamento alla città.

22.22 | Marco Maisano - un'altra ex Iena - parla dell'estrazione di petrolio in Italia, precisamente a Gela.

22.21 | "E' amore vero tra te e Salvini?", chiede Lucci dandogli la statuetta dell'altro vicepremier. "Sono eterosessuale", ribatte Di Maio. "Abbiamo una notizia!".

22.19 | Lucci chiede a Di Maio l'ultima volta che ha fatto l'amore. "Questa settimana", risponde il ministro.

22.18 | Un breve video di Berlusconi che ha vinto il canederlo d'oro.

22.08 | Lucci: "Se l'Europa vi fa le sanzioni le pagherete?". Di Maio: "Ci sono le elezioni europee: se dovessero portare a termina la procedura di infrazione ci sarà un'altra Commissione, al di là di chi vincerà e chi perderà".

22.03 | Di Maio: "Lo spread sta salendo perché i mercati hanno paura che usciamo dall'Europa. Noi non vogliamo uscirne perché tra sei mesi si vota alle elezioni europee. Stiamo prendendo contatti con movimenti e forze politiche che come noi nascono al di là di destra e sinistra". "Podemos?", chiede Lucci. "No, quello è di sinistra".

22.00 | Di Maio mostra come i precedenti governi abbiano aumentato il deficit mentre a lui invece hanno bocciato la manovra.

21.59 | Di Maio critica il presidente della Bce Mario Draghi per aver attaccato il Def: "Certi ministri tedeschi ci hanno rispettato. Kurz? Pensi all'Austria".

21.58 | Si rientra in studio con Lucci e Di Maio: "Come va, Giggino?". Il ministro: "Giggino assoreta. Mi chiamo Luigi!". "Vuoi fare come Corona e Ilary Blasi?". Fortissimo Lucci.

21.52 | Alba Parietti: "Martina non ha la faccia da leader, però ha gli argomenti".

21.48 | Lucci ad Alba Parietti: "In un momento così difficile tu a cosa ti aggrappi?". Parietti: "Si possono dire parolacce?". Lucci: "Tutti gli altri le dicono, noi no". Parietti: "La Leopolda mi sembra la scena del Titanic".

21.47 | Toscani propone di mandare Renzi su Saturno perché fa da tappo a tutto. Il pubblicitario si è iscritto al Pd il giorno dopo la batosta elettorale.

21.46 | Toscani scherza con Lucci: "Non sono mai stato alla Leopolda".

21.43 | Entra in studio il pubblicitario Oliviero Toscani, che allude a Salvini parlando di un Matteo un po' fascista. Un intervento che farà discutere.

21.40 | Lucci saluta Bonolis e chiede a Minniti se si candiderà al Pd. "Al momento, no", risponde l'ex ministro.

21.36 | Lucci scompiglia i capelli a Poletti: "Sembri io all'asilo!".

21.35 | Si parte col servizio di Lucci alla Leopolda.

21.33 | Enrico Lucci entra in studio parlando del "programma del popolo" e preannuncia come ospiti Cesare Bocci e Alba Parietti.

21.32 | Di Maio promette un referendum propositivo senza quorum, oltre al fondo di venture capital dal primo gennaio 2019.

21.30 | Il conduttore è già con il vicepremier Di Maio, che chiama Giggino.

21.29 | Enrico Lucci ci mostrerà cosa ha visto all'ultima Leopolda.

21.27 | Anteprima del programma con il promosso co-conduttore Daniele Piervincenzi che parlerà dell'ex fabbrica di pennicillina LEO di Roma.

Nemo, anticipazioni puntata 26 ottobre 2018


Da stasera la prima serata del venerdì è dedicata all’informazione con Nemo - nessuno escluso, il programma che indaga la realtà attraverso le storie, mettendo i protagonisti al centro del racconto, senza mediazioni. Un'immersione nel reale per raccontare i fatti, i problemi, le opinioni e le contraddizioni dell’attualità dove‎ tutti sono ammessi al racconto grazie alla propria esperienza diretta.

Nella prima puntata di Nemo protagonista l’attualità, la cronaca, con i reportage degli inviati, le testimonianze dal palco ed il servizio di Enrico Lucci dalla Leopolda di Firenze.

Ospiti noti e personaggi arrivati alla ribalta nell’immediato di un fatto o di una circostanza specifica, chiamati a valutare e a commentare episodi concreti e mai a formulare dichiarazioni di principio. Lo faranno soprattutto le immagini secondo una strategia narrativa dove la telecamera impone la trama, dove la realtà determina la scaletta.

Nemo - Nessuno escluso. Il ministro Di Maio ospite


Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio sarà ospite della prima puntata del nuovo ciclo di Nemo - Nessuno escluso. Il leader del Movimento 5 Stelle era già stato invitato alla premiere di un altro programma Rai, Presadiretta, nel quale aveva risposto alle domande di Riccardo Iacona in merito alla politica economica e alla gestione delle risorse idriche, tema peraltro di quella puntata.

 

Nemo - Nessuno escluso, dove vederlo


Nemo - Nessuno escluso

andrà in onda su Rai 2 e su Raiplay, selezionando l'apposita diretta streaming.

 

Nemo - Nessuno escluso. Second Screen


Il programma di Rai 2 è presente sui social.

 

Facebook: NemoRai2

Twitter: @NemoRai2

Instagram: nemorai2

 

  • shares
  • Mail