Orange is the New Black chiude: la settima stagione sarà l'ultima

Con un video su Twitter Netflix annuncia ufficialmente che la settima stagione di Orange is the New Black sarà l'ultima

Il momento è arrivato. Adesso è ufficiale: le porte della prigione di Litchfield stanno per aprirsi, Orange is the New Black chiude con la prossima settima stagione, attesa nel 2019 su Netflix (in Italia anche su Premium Stories).

L'annuncio della chiusura ufficiale di Orange is the New Black è arrivato nel pieno stile della serie tv, attraverso un video con le protagoniste dello show che potete trovare qui di seguito pubblicato dall'account twitter della serie.

 

Nel giro di pochi mesi Netflix dice così addio alle due serie tv che di fatto hanno dato il via alla sua folle corsa nel mondo delle produzioni originali, che l'hanno portata nel giro di pochi anni a diventare la casa internazionale della serialità, a ottenere più nomination agli Emmy di HBO (ma non più premi), a rivoluzionare il mondo dello streaming. Un dramma politico sulla Casa Bianca, House of Cards, e un dramedy su un gruppo di detenute, Orange is the New Black, sono diventati in breve tempo parte della storia delle serie tv, unite dal legame con un libro da cui entrambe sono tratte. Orange is the New Black è infatti ispirato al libro di Piper Kerman (interpretata da Taylor Shilling) Orange Is the New Black: My Year in a Women’s Prison.

L'annuncio della chiusura di Orange is the New Black e delle storie delle sue protagoniste interpretate da Taylor Schilling, Uzo Aduba, Kate Mulgrew, Laura Prepon, Laverne Cox solo per citarne alcune, non deve sorprendere più di tanto. Nel 2016 infatti Netflix insieme al produttore Lionsgate, decisero di rinnovare per tre stagioni la serie arrivando così fino alla settima. In questo modo riuscirono a bloccare nella serie tv la showrunner Jenji Kohan diventata nel frattempo una delle sceneggiatrici e produttrici più ricercate dal mondo della serialità.

Dopo sette stagioni è tempo di essere liberate. Mi mancheranno queste cattive ragazze di Litchfield e tutto lo staff con cui ho lavorato. Il mio cuore è arancione ma tende al nero

Così ha commentato proprio Kohan facendo riferimento al titolo diventato ormai parte del linguaggio comune. La vice presidente dei contenuti originali Netflix Cindy Holland ha ricordato come nel corso della produzione della prima stagione fossimo tutti uniti da "un segreto che non potevamo condividere con il mondo" e da allora "abbiamo pianto, riso, ci siamo infuriati, abbiamo gridato con le donne di Litchfield". Holland ha anche aggiunto che "sarà triste dire addio ma sicuramente lo faremo in modo grandioso. Siamo tutti riconoscenti a Jenji Kohan e alla sua visione rivoluzionaria".

Kevin Beggs di Lionsgate si è unito al commiato aggiungendo come la serie abbia avuto un forte impatto in tutto il mondo "e è stata importante per definire il marchio Lionsgate".

La settima stagione di Orange is the New Black è attesa per l'estate del 2019. Nel corso della sesta stagione gran parte del cast è stato trasferito dalla prigione di minima sicurezza di Lirchfield a quella di massima sicurezza frequentemente citata nella serie.

Nel corso dei suoi 6 anni di vita Orange è stata tra le serie tv più viste di Netflix e, nonostante la piattaforma non rilasci mai dati certi, Nielsen ha certificato come nei soli Stati Uniti il primo episodio della sesta stagione abbia raggiunto 5,4 milioni nei primi tre giorni.

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.