È successo in TV - 15 ottobre 2008: Il digitale terrestre cambia la televisione (video)

Oggi nel passato: 10 anni fa l'Italia iniziava ad entrare nel mondo del digitale terrestre

Un punto di rivoluzione per il piccolo schermo è arrivato nel 2008 con l'inizio del processo di accensione della tv in digitale terrestre e il conseguente spegnimento del segnale analogico per la ricezione dei canali televisivi. L'Italia ha cominciato a trasmettere col digitale terrestre nel 2003 in due regioni: Valle d'Aosta e Sardegna. In quest'ultima la transizione al digitale terrestre iniziò il 15 ottobre 2008 per terminare ufficialmente il 27 dello stesso mese.

A seguire, il 16 giugno 2009 la stessa operazione è cominciata per il Piemonte e per Roma, con l'eliminazione di Rai2 e Rete4 dal sistema analogico. Cinque mesi dopo, il 16 novembre 2009 anche nella capitale è stata completata la fase del cosiddetto switch-off.

Nella notte tra il 14 e il 15 ottobre 2009 è incominciata la fase dello switch-off in Campania, il 1º dicembre è stato il turno di Napoli e le province di Salerno e Caserta sono stati spenti gli impianti analogici della seconda rete Rai e di Rete4. Nella prima settimana di dicembre è stato attuato lo spegnimento totale di tutti i canali analogici in tutte le cinque province.

Nell'autunno del 2009 sono passate integralmente al digitale il Lazio, la Campania, il Trentino-Alto Adige e il Piemonte occidentale (province di Torino e Cuneo). Il 18 maggio 2010 è incominciata la fase di spegnimento per le regioni della Lombardia (esclusa la provincia di Mantova), del Piemonte orientale (nelle province di Alessandria, Novara, Asti, Vercelli, Biella, Verbania) e nelle province di Parma e Piacenza.

Al termine dello stesso anno hanno attuato la completa transizione al digitale le regioni del Veneto, dell'Emilia-Romagna, del Friuli Venezia Giulia, della Lombardia e del Piemonte orientale. Nell'arco dei successivi due anni, più precisamente nel dicembre 2011, è toccato anche alla Liguria, alla Toscana (inclusa le provincie di La Spezia e di Viterbo) e Umbria e le Marche.

Tra il 7 maggio e il 21 maggio 2012 l'ultima fase è stata aperta dall'Abruzzo e dal Molise, più la provincia di Foggia; tra il 24 maggio e il 7 giugno la Basilicata e il resto della Puglia, più le province di Cosenza e Crotone; tra l'11 giugno e il 29 giugno la Sicilia e il resto della Calabria.

Il passaggio al digitale terrestre per l'Italia è stato completato ufficiamente il 4 luglio 2012.

  • shares
  • Mail