La vita promessa, Luisa Ranieri a TvBlog: "E' una storia di grande potenza" (video)

L'intervista di TvBlog all'attrice napoletana.

Luisa Ranieri è la protagonista de La vita promessa, la nuova serie tv di Rai 1 che andrà in onda, in prima serata, domenica 16, lunedì 17 e 24 settembre e lunedì 1° ottobre 2018.

L'attrice napoletana interpreterà la parte di Carmela Carrizzo, una tipica madre del sud che difende la propria famiglia a tutti i costi, costretta a partire per l'America dopo la morte del marito Salvatore, un capopopolo che verrà ucciso da Vincenzo Spanò, un campiere spregiudicato interpretato da Francesco Arca. Per proteggere i figli, Carmela commetterà più di un errore, correndo il rischio di farli allontanare.

TvBlog ha intervistato Luisa Ranieri in occasione della conferenza stampa di presentazione de La vita promessa e le abbiamo chiesto quanto c'è di lei nel personaggio che ha interpretato:

Quanto c'è di me nel mio personaggio? Ah, niente! Spero nulla! Mi auguro nulla! Mi sono molto divertita ad interpretarlo perché è un personaggio che ti può dare la possibilità di spaziare nei grandi sentimenti, nelle cose che riguardano l'umanità come l'appartenenza, il bisogno di affermarsi, la paura della morte, la paura del cambiamento, ci sono tanti temi... E' una storia di grande potenza.

Di seguito, trovate altre dichiarazioni rilasciate ai colleghi giornalisti:

Carmela Carrizzo è una donna volitiva, coraggiosa e forte, che attraversa l'Italia, per una serie di eventi funesti tra i quali la morte del marito, e poi prende un piroscafo e parte per l'America. In America, ognuno dei figli prenderà una strada diversa. Lei non è una madre cliché. Noi raccontiamo una madre e una donna con tutte le sue contraddizioni. E' una donna che, per proteggere i figli, sbaglia e anche tanto ma non puoi non volerle bene. Gli eventi di questo periodo rendono questo film attuale. E' un film che ci racconta chi siamo stati. Siamo stati un popolo di emigranti e per questo motivo, dovremmo avere un occhio più sensibile. Ho amato il personaggio di Rosa, la figlia che Carmela avrebbe voluto, è quella che le somiglia di più. Io sono la suocera ma la stimo perché è una "capa tosta".

Nel video, trovate le dichiarazioni integrali di Luisa Ranieri.

  • shares
  • Mail