Non dirlo al mio capo 2 | Conferenza Stampa | 11 settembre 2018

La conferenza stampa della seconda stagione della fiction di Rai 1.

  • 12:30

    Inizio conferenza. Andreatta: "Competere nella serialità significa anche confezionare un tipo di serialità di alta gamma. Dalle scenografie alla post-produzione. La capacità di costruire una macchina seraile è la sfida di ogni moderna televisione. In questo caso, siamo riusciti a portare a termine questa scommessa. I capisaldi del successo della prima stagione sono rimasti anche nella seconda: il cast glamour, il tono intimo della protagonista e il racconto in una chiave molto moderna di un conflitto antico come quello tra i due sessi. Questa storia mescola commedia sentimentale e teen drama, il family e il legal drama. Il legal drama è un genere quasi assente nella fiction. Gli elementi di novità sono i nuovi ingressi, Aurora Ruffino e Gianmarco Saurino e la regia di Riccardo Donna che ha fatto uno straordinario lavoro. Il tono di questa serie è un tono speciale, ad esempio, tratta tematiche dolorose con ottimismo".

  • 12:35

    Matilde Bernabei: "Noi, come Lux, stiamo evolvendo il nostro lavoro. Il legal drama permette di poter parlare di etica, far ragionare su tante cose che circondano la nostra vita. Il lavoro della fiction sta evolvendo nel far capire che le persone hanno più facce e potenzialità. Rai Fiction e Lux stanno facendo un lavoro di evoluzione particolare. Se questa serie andrà bene, la nostra idea era quella di fare un evoluzione, una lunga serie e andare avanti per il meglio. Questa serie può essere innovazione e andare oltre".

  • 12:40

    Teodoli: "La tv generalista ha ancora una funzione aggregante molto forte. Ci sarà una linea che accomuna tutti i programmi di Rai 1 che è la positività. La fiction è un elemento essenziale. Non dirlo al mio capo è una fiction positiva. Io lo chiamerei legal comedy drama. Non sono solo commediole, c'è sostanza. La fiction è un tassello importante che completerà il quadro della nuova di Rai 1. Il palinsesto è partito benissimo".

  • 12:45

    Luca Bernabei: "Ci sono molte novità, non ci accontentiamo. Ci saranno innesti incredibili oltre ai nostri campioni, Lino e Vanessa. Antonio Gerardi, nella commedia, farà molto ridere. Abbiamo Gianmarco Saurino e un gruppo di teenager che stanno crescendo. Basta con Ferragni e Fedez! Il loro sarà un triangolo, una cosa scabrosa! Lino e Vanessa, inoltre, si sposeranno e non a Noto ma a Castiglione della Pescaglia!". Incontrada: "Che gossippone!".

  • 12:50

    Incontrada: "Non dirlo al mio capo è una fiction dove chiunque si può immedesimare. Quando guardi la serie, è come se guardassi la tua vita. Questo è uno dei miei personaggi più forti. Sembra un personaggio semplice ma non lo è. Voglio che la gente tifi per lei anche quando non ha ragione! Io ho lavorato tanto per questo personaggio. Ho avuto un compagno stupendo, è una macchina, è un uomo da sposare!". Bernabei: "L'ha confermato!". Incontrada: "La forza di Lino arriva anche a me. Ce vogliono accoppià per forza, Lino! Dobbiamo parlare.... Poi c'è Chiara, la chiamo zoccolona! Non scrivete titoli con le parolacce, la Rai mi caccia! Poi c'è Antonio...". Gerardi: "Io parlo solo se c'è l'avvocato". Incontrada: "E poi ci sono i miei bambini, sono 3 anni che li seguo. Ringrazio tutti".

  • 12:55

    Guanciale: "Io sono una macchina ma quando ho finito, mi spengo proprio! Ringrazio Vanessa, da parte sua, mi ha messo a mio agio dopo venti secondi. Io sono più chiuso. Questa scintilla "fictionesca" che è scoppiata è uno dei motivi per i quali la fiction sta andando bene. Ora mi spengo...".

  • 13:00

    Antonio Gerardi: "Quando mi è stato proposto il ruolo, ho pensato di non esserne capace. Farò il "tato". Ho visto il primo episodio e mi sono divertito moltissimo. Guardandomi in tv, non mi piaccio mai. Qui mi sono piaciuto". Bernabei ringrazia gli sceneggiatori, Elena Bucaccio e Francesco Arlanch: " Scrivere queste serie è un lavoro enorme". Bucaccio: "Qui si sta facendo un gioco, tenere la Francini lontano dal microfono fino a quando esploderà! E' un esperimento scientifico! Fare le seconde serie è molto difficile, bisogna tenere alta l'asticella. Io ero in maternità, ho cominciato a lavorare un mese dopo ed erano tutti disperati! Poi, le storie vengono da sole... La sfida di questa stagione è stata fare una fiction con tanti personaggi sporchi!". Arlanch: "Bilanciare questi generi è stato molto difficile. E' stata una grande sfida per tutti". Incontrada: "Vorrei ringraziare Riccardo Donna, un uomo di una forza pazzesca, mille idee al secondo, ti guida e non ti molla mai".

  • 13:05

    Francini: "E' stata un'esperienza bellissima e vi ringrazio tutti, ciao!". Gerardi ha il cane dell'Incontrada: "Chi ha perso il cane?". Francini: "Sarò breve, la sintesi è una mia dote! Il mio personaggio è una donna politically uncorrect. Perla è una creatura di Elena ed è una creatura imperfetta. Tutti i personaggi sono meravigliosamente sbeccati ed è ciò quello che li rende speciali". Sara Zanier: "Il personaggio di Nina rientra nella serie per riprendersi il marito. E' un personaggio che si farà odiare. E' la parte femminile di Enrico. Per lei, il fine giustifica i mezzi, vedremo fino a che punto si spingerà". Iago Garcia: "Pur avendo le migliori intenzioni, il mio personaggio farà molti casini". Gianmarco Saurino: "E' stato estremamente divertente quando il lavoro è divertente, è tutto più facile".

  • 13:10

    Guanciale: "La soddisfazione di recitare in più generi ha a che fare sempre con il feedback del pubblico. Non mi esalto molto. C'è solo il pubblico da ringraziare e a mani giunte. Generi diversi portano stimoli diversi. Un attore deve dimostrare la propria versatilità per avere più mercato. Ringrazio la mia sorte". Bucaccio: "Il tema del tentato suicidio in età giovanile è un tema che ci è piaciuto molto affrontare. La storia di Aurora diventerà complessa e interessante". Andreatta: "Il tema centrale dei tre ragazzi è il tema del disagio e della difficoltà di crescere. Il tema del suicidio non è il filo rosso della serie". Incontrada: "Faccio un appello: voglio fare la cattiva! Vorrei provare a fare qualcosa che nessuno si aspetta". Fine conferenza.

Oggi, martedì 11 settembre 2018, a partire dalle ore 12, si terrà la conferenza stampa di presentazione di Non dirlo al mio capo 2, fiction che andrà in onda su Rai 1, a partire da giovedì 13 settembre 2018, in prima serata.

Non dirlo al mio capo 2 | La seconda stagione

A partire da giovedì 13 settembre 2018, dalle ore 21:25 su Rai 1, andrà in onda la seconda stagione di Non dirlo al mio capo, fiction con Vanessa Incontrada e Lino Guanciale.

Tornerà in onda, quindi, la commedia romantica che vede come protagonista Lisa Marcelli, interpretata da Vanessa Incontrada, una mamma goffa ed esuberante, innamorata del suo capo, lo spietato avvocato Enrico Vinci, interpretato da Lino Guanciale. Lisa Marcelli sarà alle prese con nuovi imprevisti e molti colpi di scena.

Non dirlo al mio capo 2 è una produzione Lux Vide, in collaborazione con Rai Fiction, prodotta da Matilde e Luca Bernabei.

Non dirlo al mio capo 2 | Conferenza stampa

TvBlog, magazine di Blogo, seguirà in tempo reale la conferenza stampa di presentazione di Non dirlo al mio capo 2, a partire dalle ore 12.

Durante la conferenza stampa, interverranno il cast formato da Vanessa Incontrada, Lino Guanciale, Chiara Francini, Aurora Ruffino, Sara Zanier, Gianmarco Saurino, Antonio Gerardi, Igor Garcia, Ludovica Coscione, Beatrice Vendramin e Saul Nanni e il regista Riccardo Donna.

  • shares
  • Mail