Grey's anatomy, Sarah Drew: "Ecco perché non ci sarà più April"

Sarah Drew spiega perchè la produzione di Grey's anatomy ha deciso di fare uscire di scena il personaggio di April, e racconta i suoi prossimi progetti lavorativi, senza chiudere alla possibilità di fare da guest-star nel medical drama

sarah-drew.jpg

A tre mesi dal finale di stagione di Grey's anatomy che ha visto la sua uscita di scena, Sarah Drew parla per la prima volta, in un'intervista a The Hollywood Reporter. Nessun rancore o rabbia verso la produzione dello show o verso la showrunner Krista Vernoff, che hanno deciso che sia lei che Jessica Capshaw (Arizona) avrebbero finito con la quattordicesima stagione la loro avventura al Seattle Grey Sloane Memorial.

"Stavo osservando il lavoro di Kevin McKidd (che oltre ad interpretare Owen, è anche regista di alcuni episodi della serie, ndr) quando mi è stato detto", ha rivelato l'attrice. "Sono andata nel mio camper ed ho iniziato a piangere, poi sono arrivate tante persone ad abbracciarmi ed a dirmi che erano tristi perché me ne sarei andata".

L'attrice spiega anche il motivo per cui sia lei che la Capshaw non reciteranno più nello show, smentendo le voci secondo cui il taglio della produzione sarebbe servito a pagare Ellen Pompeo, che prenderà 20 milioni di dollari all'anno:

"Mi è stato detto che c'erano troppi personaggi e che dovevano ridimensionarli perché non riuscivano a seguirli tutti. Non volevo metterci sullo sfondo. [...] Krista Vernoff mi ha detto che il mio personaggio ne aveva passate tante e che non sapeva più cosa farle affrontare. E' stato duro sentirglielo dire, ma mi ha fatto tanti complimenti per il mio lavoro".

-Attenzione: spoiler sul finale della quattordicesima stagione-
Da qui, la decisione di chiudere l'arco di April con la riappacificazione con Matthew (Justin Bruening), che aveva lasciato sull'altare tempo prima per seguire Jackson (Jesse Williams). "Ero sconvolta quando ho scoperto che April e Jackson non si sarebbero messi insieme", ha rivelato. "Ma c'è qualcosa di bello nella storia di redenzione tra April e Matthew. Lei lo aveva ferito più di qualsiasi altra persona, è una bella storia di redenzione".

La Drew, asciugate le lacrime, si è messa subito al lavoro per non restare troppo tempo lontana dalla tv: un'occasione l'ha avuta proprio mentre era ancora sul set di Grey's anatomy, quando ha ottenuto la parte di Cagney nel reboot della Cbs di Cagney & Lacey, che però non ha ricevuto l'ordine di una stagione. "Ora sto valutando delle opzioni", ha spiegato, "legate a stagioni da 10-13 episodi e non sulla tv generalista".

Intanto, si gode la nomination che ha ottenuto agli Emmy Award per B-Team, lo spin-off web di Grey's anatomy in cui ha fatto il suo debutto da regista (si può vedere sul sito di Fox Life). "Quando mi hanno detto che avrei lasciato la serie la mia sicurezza aveva traballato, ma poi mi sono detta 'Non mi devo preoccupare di nulla, la mia sicurezza non deve traballare'. Non lavoro solo come attrice, ma ora esploro questo mondo anche come regista e produttrice". Il suo primo film da lei diretto e prodotto, "Indivisible", arriverà nelle sale americane il 26 ottobre.

Ma i fan di Grey's anatomy vogliono sapere se April potrà mai comparire come guest-star in futuro: "Forse, non ho sentito nulla a proposito", ha commentato l'attrice, che rivela di aver invece chiesto alla showrunner dello spin-off Station 19 Stacy McKee di valutare di inserire nel cast il personaggio di Matthew. Chissà, se Matthew avesse un ruolo nello show, anche April potrebbe farsi vedere ogni tanto: "Sarebbe una cosa divertente da fare nel mondo di Shondaland. Ma allo stesso tempo devo dire addio ad April e metterla a riposare. Sarei perfettamente felice se non la dovessi più interpretare, non sento questa urgenza, anche se adoro quel personaggio".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail