Game of Thrones, George R.R. Martin ha anticipato il tema dello spinoff con il suo nuovo libro?

Il nuovo libro di George R.R. Martin fornirà il materiale per lo spinoff di Game of Thrones?

George R.R. Martin

Ogni occasione è buona per i fan di Game of Thrones per provare ad ingannare l'attesa in vista dell'ultima stagione prevista per il 2019. Se poi di mezzo ci si mette George R.R. Martin, l'autore della saga letteraria da cui tutto è partito, ovviamente l'interesse si raddoppia.

TvLine ha suggerito che Martin nel recente articolo pubblicato sul proprio sito per annunciare il prossimo rilascio del libro Fire & Blood, potrebbe aver dato un indizio su uno dei possibili spinoff di Game of Thrones attualmente in lavorazione alla HBO.

George R.R. Martin ha infatti comunicato che il 20 novembre uscirà Fire & Blood un libro che non è un romanzo e non è l'atteso sesto volume della saga Cronache del ghiaccio e del fuoco (A Song of Ice and Fire) da cui Game of Thrones è tratto, fermo al quinto libro uscito nel 2011. Martin aveva inizialmente promesso l'arrivo nel 2018 di Winds of Winter il nuovo romanzo della saga di Game of Thrones, ma con questo nuovo annuncio tutto slitta al 2019, come minimo.

Fire & Blood è una storia immaginaria, prima parte di una serie in due libri, che approfondirà le vicende dei Westeros, concentrandosi sui regni di sette diversi re Targaryen tra cui Aegon il Conquistatore, il primo antenato di Daenerys a sedersi sul Trono di Spade. Il libro, quindi, è più una sorta di manuale di accompagnamento alla saga principale. Sicuramente un espediente usato da Martin per ingannare l'attesa dei fan della saga letteraria e televisiva.

Nell'articolo che Martin ha pubblicato sul proprio sito ad un certo punto l'autore scrive "Come molti di voi sapranno, HBO attualmente sta sviluppando diversi progetti spinoff di Game of Thrones. So bene che mi chiederete se questi saranno basati sul materiale presente in Fire & Blood. E' una domanda assolutamente logica. L'unica risposta che io vi posso dare è ... beh...nessuno ne ha la certezza e, ovviamente, non posso dirvelo. Quindi passiamo ad un altro argomento".

Un modo per stuzzicare la curiosità senza dire nulla, che si inserisce però sulla scia di quanto rivelato lo scorso gennaio dal presidente di HBO Casey Bloys, che spiegò come gli spinoff non contengono personaggi visti in Game of Thrones ma nulla vieta che ci possano essere dei legami di sangue tra le due serie tv. E considerando che non mancano i personaggi legati alla dinastia Targaryen, potrebbe essere proprio il materiale del libro Fire & Blood al centro dello spinoff prescelto? In fondo non sarebbe poi una scelta così astrusa, considerando che consentirebbe al progetto di rimanere legato in modo diretto a George R.R. Martin.

Ormai da circa un anno, sappiamo che HBO sta lavorando a cinque possibili spinoff, tra cui ovviamente sarà scelto quello che erediterà i fan e il pubblico (nella speranza della rete) orfano di Game of Thrones, che, come tutti ormai sapranno, terminerà nel 2019 con gli ultimi sei episodi. Conosciamo gli sceneggiatori di quattro spinoff su cinque: Max Borenstein (Godzilla, Kong: Skull Island), Jane Goldman (Kick-Ass, Kingsman), Brian Helgeland (Mystic River) e Carly Wray (The Leftovers ,WestworldMad Men). Sappiamo che dovrebbero raccontare alcuni periodi, diversi tra loro, dell'universo raccontato da Martin.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail