Don Matteo 12, Lux Vide: "Vogliamo fare una collezione di tv movie"

Lux Vide ha confermato di voler realizzare Don Matteo 12, pensando ad un formato diverso e nuovi temi, ma anche a qualche nuova location, sempre in Umbria

don-matteo-12.jpg

Se serviva una conferma ufficiale, eccola: Don Matteo 12 si farà, almeno nelle intenzioni di Lux Vide, la casa di produzione che da 18 anni sforna una delle fiction più seguite in Italia. L'undicesima stagione non è stata da meno: basti vedere gli ascolti dell'ultima puntata, andata in onda il 19 aprile 2018, che ha ottenuto 6,7 milioni di telespettatori (30,1% di share).

Un finale che è stato celebrato, la sera stessa, a Spoleto dove, al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, produttori, registi e cast si sono riuniti con la cittadinanza per seguire la puntata e per tirare le somme di Don Matteo 11. Una stagione che, nonostante i numerosi cambiamenti (in primis l'arrivo di un nuovo capitano, interpretato da Maria Chiara Giannetta), ha saputo ottenere ancora una volta l'affetto del pubblico.

"Vogliamo produrre una 12esima edizione di 'Don Matteo' ancora più bella e con dei temi ancora più forti", hanno detto Matilde e Luca Bernabei, presidenti di Lux Vide. I due sembrano già avere le idee chiare su come potrebbe essere Don Matteo 12, ancora una volta all'insegna di qualche novità:

"Stiamo pensando a una collezione di tv movie, ma non possiamo svelare il tema".

Don Matteo potrebbe abbandonare il formato dei classici episodi da 50 minuti e trasformarsi in serie di film-tv, della durata più lunga? Queste potrebbero essere le intenzioni dei produttori, ma ovviamente bisognerà capire se la Rai sarà d'accordo a trasformare ulteriormente una produzione che le garantisce ottimi ascolti.

Se sul cast sembra ovvia la riconferma di Terence Hill e Nino Frassica, così come dei loro comprimari (l'unico dubbio potrebbe essere Nathalie Guetta, che ha espresso nei mesi scorsi qualche perplessità all'idea di continuare a comparire nella fiction nei panni di Natalina), anche le location dovrebbero essere sempre quelle di Spoleto, anche se -svela Matilde Bernabei- "ci potrebbe essere anche qualche altra località coinvolta".

Una delle idee emerse durante la serata è quella di far girare don Matteo con la sua bici in altre zone dell'Umbria colpite dal terremoto. Un modo per rafforzare la vicinanza della produzione con quei luoghi che la ospitano, ha aggiunto Luca Bernabei:

"Don Matteo è una delle serie televisive più amate dagli italiani e la 12esima stagione la vogliamo proprio fare per tanti motivi, sia per i telespettatori che per i fan, ma poi la dobbiamo soprattutto all'Umbria che in questo ultimo anno ha tanto sofferto. Il motivo della festa che abbiamo organizzato a Spoleto è anche la dimostrazione della nostra vicinanza a tutti gli umbri, dando anche un messaggio di speranza e di futuro che ci sarà".

Ora, precisa, "anche se noi siamo pronti per 'Don Matteo 12', ovviamente l'ultima parola spetta alla Rai". E considerate le parole di elogio espresse sia dal direttore generale Mario Orfeo che da Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, il giorno dopo l'ultima puntata di Don Matteo 11, la parola non può essere che "sì".

[Via Ansa]

  • shares
  • Mail