Festa della Liberazione, i programmi tv del 25 aprile 2018

La Rai ricorda il 73° anniversario della Liberazione dell'Italia dal nazi-fascismo con una giornata di appuntamenti tra attualità, film e doc.

An American soldier is given a warm welcome by an elderly French couple, after the town of St Saveur was liberated. (Photo by Keystone/Getty Images)

Il 25 aprile 2018 ricorre il 73esimo anniversario della Liberazione dal Fascismo e dall'occupazione nazista: fu questo il giorno in cui il Comitato di Liberazione Nazionale, composto da tutte le forze politiche e civili che si opponevano e resistevano alla dittatura, diede il via all'insurrezione generale in tutti i territori ancora occupati. Il centro-sud era già stato liberato dalle forze alleate sbarcate sulle coste tirreniche, ma ufficialmente la guerra viene dichiarata finita il 3 maggio 1945. Il 25 aprile è dunque una data convenzionale, indicata perché considerata l'apice della lotta contro il nazifascismo.

Resta un caposaldo dell'Italia repubblicana e uno dei pochi anniversari che trovano riscontro nei palinsesti, anche se in prima linea c'è la 'solita' Rai (del resto il servizio pubblico è - anche - questo).

#25Aprile - La #Liberazione sui canali Rai


Partiamo dai canali generalisti.

Alle 11.30 su Rai 1 la Celebrazione ufficiale del 73^ anniversario della Liberazione in diretta da Casoli (CH), a cura del Tg1 e Rai Quirinale, con la partecipazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che alle 9.00 deporrà una corona all'Altare della Patria a Roma, alle 10.00 farà lo stesso al Sacrario Militare della Brigata Maiella a Taranta Peligna, in provincia di Chieti, prima di raggiungere il Teatro Comunale di Casoli.

Rai 1 e Rai 2 parleranno della Liberazione in UnoMattina, La Vita in diretta, I Fatti Vostri e Detto Fatto

Rai3 celebra il 25 aprile attraverso il cinema d’autore: si parte alle 8 con I sette fratelli Cervi con Gian Maria Volonté; alle 9.45 Una giornata particolare di Ettore Scola, con Sophia Loren e Marcello Mastroianni. con il normale daytime, ma alle 12.45 ci pensa Corrado Augias dedicando la puntata di Quante Storie all’anniversario. Nel pomeriggio, alle 17 Geo ospita Fiamma Satta, scrittrice e giornalista, per una riflessione sulla libertà che prenderà le mosse dal libro "Il gabbiano Jonathan Livingston" di Richard Bach.

Speciali di Rai News 24 per seguire le principali manifestazioni in Italia.

Su Rai Storia la programmazione speciale prende il via con Il giorno e la Storia. Dalle 8.30 fino alle 22.10 una lunga maratona per focalizzare i punti nodali delle vicende storiche di quei giorni: si parte con La lunga liberazione che inizia il suo racconto dallo sbarco alleato in Sicilia, per proseguire poi con Il tempo e la storia – Gli Scout e la Resistenza, con il tentativo di Mussolini di “fascistizzare” quella parte di gioventù italiana legata alle organizzazioni cattoliche. A seguire, Tra resistenza e martirio e Milano in guerra in cui si racconteranno tre grandi figure della Resistenza sulle montagne del Piemonte - Emanuele Artom, ebreo, Willy Jervis, valdese, Leletta dʼIsola, cattolica - e la storia di Milano durante il secondo conflitto mondiale, dalla tragica routine quotidiana di bombardamenti e assalti alla resistenza organizzata.
Giovedì 26 aprile, Rai Storia racconterà alle 19 il contributo di migliaia di polacchi per la liberazione di importanti città con lo speciale Per la nostra e la vostra libertà. Poi sabato 28 aprile, alle 19, un documentario di Guido Chiesa e Giovanni De Luna dal titolo 25 aprile: la memoria inquieta.
Rai5 dedica la prima serata del 25 allo spettacolo Scemo di guerra di Ascanio Celestini, nel quale l’autore mette in scena la storia del 4 giugno del 1944, giorno della Liberazione di Roma, visto attraverso i ricordi del padre Nino, allora un ragazzino di borgata, che attraversa Roma a piedi da nord a sud per tornarsene a casa insieme al padre, il Sor Giulio.
Spazio al 25 aprile anche nei canali di intrattenimento per i ragazzi: Rai Gulp dedica tre puntate di “Snap!” (mercoledì alle 8.05, alle 9.50 e alle 12) ai ricordi degli alunni delle scuole romane, raccontando come hanno vissuto la guerra e i giorni della Liberazione. Sempre mercoledì alle 10 (in replica il 27 aprile alle 15.30) Rai Scuola dedicherà uno speciale, dal titolo “Sui sentieri della Resistenza”, a Elsa Pelizzari, Maddalena Flocchini, Agape Nulli che, per l’occasione, saranno intervistate da tre studenti del liceo classico Enrico Fermi di Salò e racconteranno la loro esperienza di staffette al fianco dei partigiani della Valsabbia.
Infine, l’anniversario della Liberazione sarà commemorato anche dai canali digital della RaiRai Cultura ha realizzato un esclusivo webdoc per ripercorrere quei giorni attraverso video delle Teche Rai, con un’attenzione particolare alla prospettiva dei “testimoni”, che hanno vissuto quel momento come protagonisti della Resistenza o come semplici cittadini italiani.

Festa della Liberazione 2018 su La7


La Liberazione su La7 passa per una prima serata all'insegna del grande cinema italiano nella cornice di uno speciale Atlantide dedicato alla ricorrenza.

Alle 21.10 si parte con Il Federale (Ita, 1961) diretto da Luciano Salce con Ugo Tognazzi, Gianni Agus: siamo in Abruzzo nel 1944; qui un fascista di 'basso livell' diventa gerarca proprio quando il fascismo sta per cadere e fa un viaggio in sidecar con professore antifascista, da lui arrestato, che cerca di educarlo alla libertà.

In seconda serata, intorno alle 23.00, tocca a Mussolini ultimo atto (Ita, 1974) di Carlo Lizzani con Rod Steiger, Henry Fonda, Franco Nero: si raccontano gli ultimi cinque giorni nella vita di Mussolini, a partire dal 24 aprile 1945 a Milano, dove rifiuta la mediazione del cardinale Schuster, a sabato 28 aprile quando al fianco di Claretta Petacci è ucciso dal mitra del capitano Valerio.

25 aprile, la Liberazione su History


me-ne-frego-visore-48670_big.jpg

Giornata a tema, ovviamente, per History Channel (Sky, 407) che dedica alla Liberazione buona parte, se non tutta, della sua programmazione. In prima serata, in prima tv, va in onda il doc Nazisti a Roma, che racconta l'occupazione tedesca della Capitale due giorni dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943. Ma vediamo nel dettaglio la programmazione di oggi.

09:50 L'amicizia fatale. Hitler e Mussolini
11:30 La Roma di Mussolini
12:55 Il corpo del Duce
Dalle 14:00 alle 20.55 Maratona La guerra degli italiani, ovvero la Seconda Guerra Mondiale narrata attraverso i cinegiornali Luce.
21:00 Nazisti a Roma - - 1^TV
22:00 Ascesa e caduta di Mussolini
23:55 Nazisti a Roma (replica)
00:55 Il viaggio del Fuhrer in Italia
02:00 Me ne frego! Il fascismo e la lingua italiana

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail