Giro d'Italia 2018 | Conferenza Stampa | 18 aprile 2018

La conferenza stampa.

  • 12:20

    Inizio conferenza. Bellino: "E' il mio quinto giro d'Italia. La presentazione del palinsesto è come se fosse il calcio d'inizio. Il giro è la corsa più dura nel paese più bello del mondo. Siamo pronti. Per noi, è la prima edizione del nuovo ciclo. Sarà una nuova ripartenza. Abbiamo investito tantissimo, in termini logistici. Partiremo da Gerusalemme e arriveremo a Roma. E' una bella sfida. Abbiamo messo in piedi un cast importante dal punto di vista sportivo. Sono emozionato. Sarà un anno particolare, è un anno nevoso. Aspettiamo fino all'ultimo per avere tutto in sicurezza. E' il bello degli eventi outdoor. Siamo pronti per iniziare".

  • 12:30

    Romagnoli: "Non bisogna abbassare la tensione. L'anno scorso c'era la tensione del numero 100. Quest'anno, aggiungiamo solo un numero. Bisogna innovare e aggiungere sempre qualcosa. Sono al terzo e ultimo giro. Se non ho imparato dai precedenti, non posso farci più niente. L'anno scorso, è stato un giro straordinario, è stato raccontato con un grande sforzo. Saremo sempre dentro al Giro. Sempre sul posto. Il Giro lo fanno i corridori ma dall'altra parte c'è l'Italia. Racconteremo ancora di più l'Italia. Questo è un paese dove l'Italia si fa conoscere solo tramite la cronaca nera. In Cronaca Italiana, parleremo dei luoghi che sono conosciuti per altri motivi. Quello che si dice sulla Rai, è vero quasi tutto. E' vero anche che ci sono persone che la fanno funzionare".

  • 12:35

    Fabbretti: "Il doppio ruolo non avrei voluto ricoprirlo ma il direttore mi ha costretto a farlo... La Grande Corsa è stata la novità dell'anno scorso ma quest'anno la rinnoveremo. Vogliamo invogliare i giovani a far conoscere l'Italia, attraverso le immagini più performanti al mondo e il linguaggio della grafica. Renderemo reale quello che reale non è. Racconteremo le curiosità dell'Italia anche attraverso la grafica. Lo spettatore può vedere la corsa e studiare allo stesso tempo. Si partirà con il Villaggio di Partenza e poco dopo, arriverà la corsa, su Rai Sport e poi su Rai 2. Con La Grande Corsa, non usciremo dalla corsa. Fino ad arrivare al Processo alla Tappa, al TGiro e al Giro Notte. La forza della Rai è essere poliedrica. Ci sarà cultura, storia e cronaca. Che altro possiamo offrire!".

  • 12:40

    Fabiano: "Rai 2 conferma la sua vocazione negli eventi sportivi. Saremo la rete del Giro d'italia. Il Giro è uno dei pochi grandi eventi che riesce a connettere il paese. L'anno scorso, considerando solo la tv, 30 milioni di italiani hanno seguito il giro. Siamo contenti e orgogliosi di essere la rete del Giro. Ogni giorno, Rai 2 proporrà per 4 ore il racconto del Giro. Ci saranno 4 forme di spettacolo in contemporanea: lo sport, l'epica del racconto, la bellezza dell'Italia e la cultura. Ringrazio i colleghi che si occuperanno del Giro".

  • 12:45

    Calandrelli: "Per Rai Cultura, è la quinta edizione del Giro. E' un lavoro molto complesso e molto faticoso. In queste 5 edizioni, abbiamo intervistato più di 500 persone, abbiamo raccontato l'arte e la bellezza di questo paese. Gli italiani aspettano il Giro. L'idea è complementare per raccontare il territorio italiano. Rai Cultura apre alle 14 il palinsesto di Rai 2. Ci sarà anche una replica su Rai Storia e pillole che andranno in onda su Rai Sport".

  • 12:50

    Greco: "Il Giro d'Italia è il racconto dei racconti per gli italiani. E' la corsa che si vende bene. Come radio, ci siamo dal 1932. Le radiocronache venivano fatte come vengono fatte adesso, in modo molto dettagliato. Avremo una serie di appuntamenti prettamente sportivi e trasmissioni itineranti come Fuorigioco, Avremo una presenza fissa e quotidiana. Nel giro, ci sarà anche il racconto della politica. Abbiamo deciso di chiamare il tutto con il seguente titolo "Tutto il Giro minuto per minuto". Il Giro è la nostra ricchezza".

  • 12:55

    Fine conferenza.

giro-d-italia-logo.jpg

Oggi, mercoledì 18 maggio 2018, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del palinsesto Rai dedicato alla 101esima edizione del Giro d'Italia, la corsa a tappe nazionale di ciclismo su strada.

Giro d'Italia 2018 | I programmi e la corsa

Il Giro d'Italia 2018 avrà inizio a partire dal prossimo 4 maggio a Gerusalemme, in Israele, e terminerà il prossimo 27 maggio, a Roma.

Giro d'Italia 2018 | Conferenza stampa

Durante la conferenza stampa, interverranno Gabriele Romagnoli, direttore Rai Sport, Alessandro Fabretti, caporedattore Rai Sport e team leader Giro d’Italia, Andrea Fabiano, direttore Rai 2, Paola Marchesini, direttore Rai Radio 2, Gerardo Greco, direttore Rai Radio 1, Silvia Calandrelli, direttore Rai Cultura, Paolo Bellino, direttore RCS Sport, Andrea Monti, direttore La Gazzetta dello Sport, e Mauro Vegni, direttore Giro d’Italia.

Sarà possibile seguire in tempo reale la conferenza stampa di presentazione del palinsesto Rai dedicato al Giro d'Italia 2018 su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 12.

  • shares
  • Mail