I Simpson diventano proprietà di Walt Disney, che ha acquistato 21st Century Fox

L'accordo comprende anche il 40% di quote di Sky, e serie tv come Modern Family e American Horror Story

simpson.png

In un episodio del 1998 i Simpson avevano predetto che la Disney avrebbe acquistato la 21st Century Fox, che oltre al cartone animato della famiglia di Springfield produce anche altre serie di grande successo come Modern Family e American Horror Story. A quasi vent'anni di distanza, la previsione è diventata realtà, perché la Walt Disney Company ha ufficializzato l'acquisizione di una grossa fetta di 21st Century Fox, di proprietà di Rupert Murdoch. L'affare vale circa 52,4 miliardi di dollari in azioni.

Il 'nuovo acquisto' andrà quindi ad affiancare, a partire dal 2018, le case di produzione che la Disney ha acqisito negli anni, tra cui Pixar, Marvel, Lucasfilm (che produce Star Wars), e i network americani ABC e ESPN, che si occupa principalmente di sport. Il motivo principale di questa nuova acquisizione, che contribuisce a far diventare Disney un colosso mondiale sempre più forte, è quello di realizzare serie tv originali per i servizi on demand.

Ora Disney acquisirà anche i diritti, ad esempio, su kolossal come Avatar (sono previsti quattro sequel), l'Era Glaciale, Il pianeta delle scimmie, ma anche Mamma ho perso l'aereo, Una notte al museo, Alvin Superstar.
Ma non basta: 21st Century Fox possiede anche il 40% di Sky (probabilmente presto sarà il 100%), e quindi anche National Geographic. Le uniche realtà rimaste fuori dal passaggio saranno Fox News, Fox Business, FS1 e FS2 che rimarranno in mano a Murdoch.

  • shares
  • Mail