I Retroscena di Blogo: Per Domenico Spada un semplice rimborso spese di 400 euro?

Quale sarebbe il “compenso” ricevuto da Domenico Spada da La7

di Hit

Basta la parola” diceva un vecchio claim usato in un Carosello degli anni sessanta. Infatti basta una parola e tutto sembra chissà cosa, anche se in realtà è poco più di niente. Nella fattispecie ci riferiamo al messaggio video fatto da Domenico Spada dal suo profilo di un noto social network, in cui il cugino di Roberto Spada, ora in carcere per aver aggredito il giornalista Rai Daniele Piervincenzi, dice di essere stato pagato per andare in televisione, aggiungendo che gli è stato detto di non farlo sapere.

Secondo quanto trapela da ambienti vicini a La7, il “compenso” a cui si riferisce Domenico Spada altro non sarebbe che un semplice rimborso spese dovuto al fatto che la troupe di La7 del programma di Massimo Giletti Non è l’Arena avrebbe “occupato” la casa dell’ex pugile per molte ore, sia questa domenica che la passata, oltre che per aver utilizzato l’energia elettrica dell’abitazione di Domenico Spada per poter effettuare il collegamento diretto con il programma diretto da Giovanni Caccamo.

Sempre secondo quanto apprendiamo, il così detto “compenso” sarebbe stato di circa 400 euro, questo sia per il programma di Massimo Giletti che per quello di Corrado Formigli. In tutta evidenza quindi, è chiaro che si tratterebbe semplicemente di un rimborso spese e non di chissà quale cifra, come -forse- poteva sembrare ascoltando le parole di Domenico Spada dopo il suo messaggio video.

Ultime notizie su Non è L'Arena

Tutto su Non è L'Arena →