Mezzogiorno in Famiglia, (un altro) problema tecnico durante il gioco finale (Video)

Nella puntata di domenica 19 novembre 2017 di Mezzogiorno in Famiglia, un altro problema tecnico durante il gioco finale ha messo in difficoltà il programma, che ha dovuto far disputare la prova dopo la diretta

Mezzogiorno in Famiglia, ma anche Mezzogiorno di fuoco, per i numerosi problemi tecnici che continuano, di tanto in tanto, a comparire durante la diretta della trasmissione di Raidue. Se già in passato (l’ultima volta nella puntata di ieri, con una tastiera che non funzionava) la tecnologia non è stata amica delle prove in studio, nella puntata di oggi è toccato al gioco finale, quello dei mulini, il più importante perchè decreta (Strappacoppa a parte) la squadra vincitrice.

In gara c’erano la squadra di Breno (Brescia), in gioco da quattro settimane, e quella di Castelluccio Inferiore (Potenza). Con un punteggio di 5-4 per la squadra campione, i due gruppi si stavano preparando ad affrontare l’ultimo gioco, dal meccanismo molto semplice: portare i secchi (la cui quantità è stabilita dal punteggio dei giochi precedenti) pieni d’acqua in cima ad una scala, versarli in un mulino e far arrivare in cima il prima possibile il proprio gonfalone.

A gioco partito, è stato subito evidenziato un problema al mulino della squadra di Castelluccio Inferiore, che non girava. E’ stato necessario, quindi, interrompere il gioco e dare il tempo di sistemare il guasto che, a quanto pare, riguardava l’eccessivo attrito fatto dall’imbuto dentro cui versare l’acqua ed il mulino stesso, che non riuscira a girare a dovere.

Come potete vedere nel video in alto, si è così proseguito con un gioco da casa, per poi riprovare il gioco finale. Anche al secondo tentativo, però, qualcosa è andato storto, ed il mulino di Castelluccio Inferiore non ha funzionato. “Comunichiamo a Breno ed a Castelluccio Inferiore che adesso noi rimetteremo a posto tutti i meccanismi per fare il gioco finale”, ha annunciato mentre già scorrevano i titoli di coda Michele Guardì. “Registreremo e comunicheremo attraverso i giornali chi avrà vinto la puntata. E’ la prima che questo capita, però può anche succedere”.

Capita, sì, ma Mezzogiorno in famiglia, in questa edizione, sta registrando vari episodi di disguidi tecnici, dalle tastiere sopra citate che non funzionano (e che necessitano il ritorno alle vecchie lavagnette), alle calamite del gioco “Un sacco di parole” che si staccano dalle rispettive tessere.

Sulla pagina Facebook ufficiale del programma, numerosi telespettatori, in attesa di conoscere l’esito della gara, hanno espresso le loro lamentele verso questi problemi, che possono chiaramente succedere, e quando si va in onda in diretta non si può fare altro che accettarli e -come fatto quest’oggi- andare avanti con il problema chiedendo scusa. C’è anche chi chiede il ritorno a giochi che richiedano un uso minore della tecnologia o di meccanismi particolari, come le Manone, gioco finale andato in onda fino alla stagione scorsa e che non ha mai causato intoppi (si trattava di indovinare un simbolo legato ad una canzone indossando dei costumi a forma di mano).

E’ anche vero, però, che Mezzogiorno in Famiglia ha cercato di rinnovare il proprio parco giochi quest’anno, ideandone di nuovi, sempre semplici nella loro concezione, ma un po’ meno -a quanto pare-, nella loro attuazione. Per la cronaca, ad ogni modo, il gioco è stato disputato in fuori onda: a vincere è stato Breno.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Mezzogiorno in famiglia

Tutto su Mezzogiorno in famiglia →