Caduta Libera, “svelata” l’identità di Cifete Ciofen

A Caduta Libera Gerry Scotti ha rivelato l’identità di Cifete Ciofen, il cinese citato quando deve far cadere i concorrenti nella botola

A tre puntate dalla pausa prima di lasciare spazio a The Wall, Caduta Libera ha svelato uno dei suoi misteri, ovvero l’identità di Cifete Ciofen. Per chi non capisse di cosa stiamo parlando, si tratta del personaggio cinese citato spesso durante le puntate da Gerry Scotti il cui nome, magicamente, fa cadere i concorrenti che hanno perso la sfida nella botola.

Per mesi, Scotti ha parlato di Cifete Ciofen come di un suo amico ma anche, all’occorrenza, come di un personaggio alle prese con le attività più disparate, sempre coerenti, ovviamente, con il tema della domanda che sta per far cadere il concorrente.

Mai, però, ne era stato mostrato il volto. Fino alla puntata di ieri quando, dopo alcuni giorni di anticipazioni, Scotti ne ha rivelato il viso, che potete vedere in cima al post. Trattasi semplicemente dello stesso Scotti in costume orientale, foto di scena presa da una delle sue produzioni passate.

Lo scherzo, però, è proseguito anche dopo la visione della foto, con Scotti che ha cercato di giustificarne la somiglianza:

“Un cugino di mia mamma all’inizio del secolo scorso si recò in Cina, divenne amico di Mao Tse-tung, ebbe una famiglia con 42 figli ed uno di loro è Cifete Ciofen. Mi somiglia, ma lui è pieno di grana, ha anche comprato delle squadre di calcio”.

Caduta Libera va così in pausa scherzando con il pubblico su un personaggio tanto citato ed, ovviamente, inesistente, che però è diventato un tormentone del quiz. Scotti, in occasione delle ultime puntate, ha anche anticipato che Caduta Libera dovrebbe tornare in onda in primavera dopo, quindi, The Wall ed Avanti un altro. Con un mistero in meno, anche se quello di cosa ci sia sotto la botola rimane custodito gelosamente.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Gerry Scotti

Virginio Scotti, conosciuto da tutti come Gerry Scotti, è uno dei conduttori di punta di Mediaset.

Tutto su Gerry Scotti →