Halloween 2017, i peggiori incubi per un appassionato di serie tv

Anche i fan delle serie tv hanno degli incubi legati ai loro telefilm preferiti: in occasione di Halloween, ecco quali potrebbero essere

Halloween è alle porte, gli scherzetti ed i dolcetti sono pronti, ed il clima di paura si fa sempre più insistente. Anche in Italia (grazie globalizzazione!) questa festa americana è ormai tradizione: un pretesto per fare festa la sera del 31 ottobre, per vestirsi nei modi più improbabili possibili e spaventare e farsi spaventare.

“Paura” è quindi la parola d’ordine di Halloween: e noi, su TvBlog, proviamo a declinare questa sensazione applicandola alle serie tv. Quali sono le maggiori paure che può provare un series-addicted? Che incubi può fare la notte una persona che vive di serie tv, che non riesce a pensare alla propria esistenza senza telefilm, che necessita di un paio di colpi di scena a settimana?

Ebbene, anche nel mondo degli appassionati di telefilm ci possono essere delle vere e proprie situazioni da incubo, che non si augurerebbero neanche al fan della serie tv che piace di meno. Su TvBlog ne abbiamo trovate sei: se per i non appassionati possono sembrare episodi tranquillamente affrontabili, provate ad elencarli a chi è tutto casa e telefilm. Siamo sicuri che vi implorerà di smetterla di torturarlo, come se stesse subendo un vero incubo di Halloween.

Il cliffhanger

The Walking DeadUltima puntata della stagione: tutti i nodi vengono al pettine, tutti i misteri dovrebbero essere risolti. Ed invece, c’è qualcosa, la sorte di un personaggio, l’attesa risposta ad una proposta di matrimonio, lo svelamento di chi si potrebbe nascondere dietro una pericolosa organizzazione, che resta in sospeso. Ed al fan non resta che, demoralizzato, aspettare tre (o anche più) mesi prima di avere una risposta. Insopportabile.

Il proprio personaggio preferito esce di scena

Grey's anatomyEra ormai l’unico motivo per cui continuavi a seguire quella serie tv: quel personaggio a cui ti sei affezionato, dall’assistente zelante del protagonista che viene ucciso da un folle al medico tutto fascino e bisturi che nel fare l’eroe ci rimette la pelle. La serie va avanti, ma di quel personaggio resta solo il ricordo. Ed al fan non resta che accontentarsi delle citazioni messe qua e là in suo omaggio.

Lo streaming che non funziona

BufferingDopo una giornata di lavoro, l’unica cosa che volete è piazzarvi sul divano e far partire il vostro telefilm preferito, magari anche più di un episodio: tanto ci sono tutti, sulla piattaforma on line a cui siete fedelmente abbonati. E’ tutto pronto, quando vi rendente conto che internet non funziona, o non abbastanza per far andare lo streaming e vedere serenamente anche solo una puntata. E la rotella del buffering diventa così più terribile di Jason Voorhees.

La cancellazione inaspettata

HannibalVi siete rassegnati ad aspettare mesi prima di rivedere come si conclude il cliffhanger del vostro telefilm favorito? Ci pensa il network a rovinare il vostro piano, cancellando la serie senza permetterle di avere un finale. Poco importa se voi avete poster, t-shirt e tazze con impressi tutti i personaggi dello show: gli ascolti sono bassi ed hanno parlato. Non vi resta che accontentarvi dell’intervista al creatore della serie che rivela come avrebbe voluto chiudere la sua storia. Magra consolazione.

Non c’è nessuno che condivide la vostra stessa passione

TvSi dice spesso: “iniziano le serie tv, finisce la mia vita sociale”. E giù di risate. Ma cosa succede quando si segue un telefilm e non c’è nessuno, della propria compagnia di amici, che condivide la stessa passione? Si finisce isolati, a pubblicare tweet di commento dell’ultima puntata andata in onda sperando che qualcuno, da qualche parte, colga il vostro grido di disperazione, in cerca di una risposta a quella sorpresa o quel gesto di quel personaggio che tanto vi ha fatto arrabbiare. Il tutto, sotto lo sguardo sufficiente dei vostri amici, sempre che, ovviamente, continuiate a frequentarli.

L’estate

EstateSì, è vero, negli ultimi anni anche d’estate si possono trovare serie tv a cui appassionarsi, ma i pezzi grossi restano appannaggio dei mesi freddi. Mentre i notiziari mostrano turisti al mare ed esperti che consigliano come affrontare al meglio il caldo, a voi non resta altro che segnare i giorni che vi separano dalle premiere delle vostre serie tv preferite. Ed, ovviamente, non scottarvi.