Celebration, 28 ottobre 2017: Grandi Voci (e qualche mistero)

Celebration, la terza puntata - dedicata alle Grandi Voci - live su TvBlog.

Termina a mezzanotte la terza, e penultima puntata, di Celebration, dedicata alle Grandi Voci. Spiccano senza dubbio quelle di Arisa - eccezionale in Cuore di Rita Pavone e in Total Eclipse of the Heart - e di Serena Rossi, che puntata dopo puntata conferma la propria 'leadership' sul gruppo. Ron illumina più delle mille lampadine dello studio con Una città per cantare. In ogni serata, però, è tangibile il lavoro fatto dal cast artistico, a partire dai conduttori che preparano diversi pezzi cantati anche piuttosto impegnativi, agli ospiti, che si cimentano live in brani non propriamente inseriti nei loro repertori. Da ricordare, in questo senso, Un'ora sola ti vorrei cantata dall'inedita coppia Michele Zarrillo - Fausto Leali: da annali delle Teche Rai.

Evidente nella scrittura della puntata la correzione di rotta, già visibile nella seconda puntata (più trascinante anche di questa, in virtù anche di un 'materiale' musicale per sua natura coinvolgente). Ora si cerca di tenere insieme le varie parti costruendo collegamenti, in modo da tener dentro le scelte di playlist e anche gli ospiti non musicali, magari 'acchiappa-audience', che però non portano un vero valore aggiunto al programma. Cercano una spiegazione i 15 minuti dedicati alla carriera di Del Piero, più piacevole e sciolto nel ruolo di co-conduttore che in quello di ospite, e anche il monologo di Lino Banfi, tenuto conto che con la sua storia e il suo repertorio avrebbe potuto meravigliosamente omaggiare le voci dell'avanspettacolo offrendoci un ricordo dei suoi inizi. Evidentemente l'idea non gli piaceva. Quel che è venuto fuori, intanto, chiede vendetta. Tra le cose davvero inspiegabili della puntata, segnalerei l'inserimento di Adriano Celentano nella rosa delle quattro Grandi Voci da votare da casa: con lui Sinatra, Mina e Whitney Houston. Scelta di sottile perfidia? Me lo auguro. Avrebbe un senso. Intanto la Houston vince su Mina anche se solo di 1%: il potere del televoto colpisce ancora.

Tolti questi momenti particolarmente indigesti, lo spettacolo scorre con una continua staffetta di ospiti e canzoni, che cerca di coinvolgere lo spettatore e trascinarlo in un percorso musicale certo più trasparente che nella prima puntata. Il finale, diciamo "The song in the box", resta uno dei momenti migliori dello show: stasera ha avuto come protagonista Vecchio Frac in omaggio a Modugno con un arrangiamento pieno di citazioni che restituisce la grana del lavoro musicale dell'orchestra. E quest'omaggio a Modugno ci voleva, tanto più con Celentano in quota 'Big'.

Il programma, insomma, sta trovando una sua dimensione: le limature stanno funzionando (la contingentazione di Assante aiuta) la parte visiva 'accompagna' (costruisce) con gran classe. La prossima settimana, però, si chiude con la quarta puntata incentrata sulle Canzoni d'Amore: tra gli ospiti, Arbore, J-Ax, Gino Paoli. Mi auguro non ci siano calciatori fuori ruolo e attori fuori sincrono.

Appuntamento alla prossima settimana.

Celebration, diretta terza puntata 28 ottobre 2017


  • 21.16

    Dopo la seconda puntata, decisamente migliore, dedicata al Rock, tocca alle Grandi Voci. Fingers crossed.

  • 21.26

    Finisce i Soliti Ignoti e Amadeus ricorda l'appuntamento speciale della domenica in onda da domani alle 18.40.

  • 21.31

    Si accendono le lampadine di Celebration. E stasera c'è anche chi fa cantare 'il pallone'.

  • 21.33

    "Un abbraccio enorme al nostro amico Fabrizio Frizzi. Torna presto! Ti vogliamo bene, in questo momento tanto complicato" dicono Serena e Neri.

  • 21.34

    Si comincia con Mina e Celentano cantati da Serena Rossi e Neri Marcorè. La Rossi parte con E se domani. Si inizia subito dalla più grande, In tre minuti saluti, spiegone e canzone. Bravi!

  • 21.36

    "L'emozione non ha voce" per Marcorè. Niente di personale, eh, ma aridateci la Rossi e Mina...

  • 21.37

    E in duetto Siamo la coppia più bella del mondo. Con un Marcorè anche in versione imitatore del Molleggiato.

  • 21.39

    Si saluta il regista Duccio Forzano per il racconto 'vintage' di questo medley.

  • 21.40

    Sulla sigla di 90° minuto entra Alex Del Piero.

  • 21.41

    La voce preferita di Del Piero? Whitney Houston. E si apre il sondaggio per decidere quale sia 'LA' voce tra Mina, Sinatra, Houston e Celentano. CELENTANO?! CELENTANOOOOO?!

  • 21.42

    Da Del Piero arriva Oronzo Canà/Lino Banfi. "Del Piero e Totti sono bravissimi calciaTTOri". Vabbè.

  • 21.45

    Grandi Voci? Ecco Fausto Leali in A Chi.

  • 21.48

    Arisa canta (Mio) Cuore di Rita Pavone. Anche questo pezzone, comunque.

  • 21.53

    Allora, già mettere Pino Daniele tra le grandi voci è un azzardo. Ma posso capire. Far cantare Quando a Zarrillo lo capisco un po' meno.

  • 21.53

    Comunque è un tourbillon di canzoni. Gli artisti entrano ed escono senza 'far rumore' e questa cosa è piacevole. Si fanno uscire di scena con una scusa, un po' come nelle serie tv il terzo incomodo inventa una scusa per lasciare ai protagonisti lo spazio. Non male.

  • 21.56

    Pubblicità.

  • 22.00

    Si torna dalla pubblicità con Marcorè e Del Piero. Ha mai dedicato gol a mogli e figli?

  • 22-01

    E' la scusa per introdurre Isn't she lovely, con Serena Rossi accompagnata dal quartetto d'archi. Bella bella.

  • 22.02

    Bella anche l'inquadratura che permette di vedere all'opera tutte e quattro le musiciste.

  • 22.03

    Qualche problema di camera che si è po' persa per lo studio.

  • 22.04

    Del Piero e Marcorè fanno da controscena ad Assante: un modo per alleggerire il piglio da prof.

  • 22.05

    Attacco sbagliato di It's a Man's Man's Man's World: Leali si ferma e fa ricominciare daccapo. Ci pensa Marcorè a recuperare la situazione facendo battute e imitando un Alberto Sordi da Compagnuccio della Parrocchietta che serve almeno ad abbassare la tensione. Bravo.

  • 22.08

    Più che da James Brown, l'urlo di Leali mi fa Osbourne. Un po' meno casino in studio, grazie. Calmate il pubblico.

  • 22.09

    La musica americana è nata in Puglia? Ce lo spiega Linmo Banfi, che giustifica la sua presenza con questo dialogo con Marcorè.

  • 22.11

    Allora, Banfi fa anche un rap. Ma per fare un aggancio alla musica, Banfi non poteva riprendere uno dei classici dell'avanspettacolo? Si riprendevano le sue origini, la grande voce di Wanda Osiris, magari un omaggio a Rascel... vabbè, becchiamoci sto monologo senza direzione.

  • 22.17

    Amen, si torna a cantare. E lo si fa con Ron e con Una città per cantare. Magia.

  • 22.19

    Dopo il momento Banfi, Ron è un toccasana: dopo aver avuto le orecchie ferite da un momento imbarazzante, la sua voce e questa canzone sono un lenitivo.

  • 22.21

    Del Piero fa un po' da cuscinetto e ospite 'legante' della puntata, chiamata in causa da Marcorè e Serena Rossi. Che gli stiano facendo fare le prove per una seratina sanremese?

  • 22.21

    I Can't Help Falling in Love With You cantata da Marcorè per ricordare Elvis Presley. Uhm, tra tante canzoni questa ti stronca un tantinello... E si gigioneggia.

  • 22.24

    E una botta di vita ce l'ha dà la Rossi con Whitney Houston di I Wanna Dance with Somebody.

  • 22.27

    Una clip ci fa risentire le GRANDI VOCI da votare stasera: Mina (santa subito), Whitney Houston (almeno beata), Celentano (?!?! secondo me messo in lista per 'cazzima', perfidia, per uno sgarbo, sennò non c'è spiegazione) e Sinatra (praticamente DIO).

  • 22.30

    Pubblicità.

  • 22.34

    Si torna al 1938 quando nacque "Un'ora sola ti vorrei". A cantare la versione del 1968 Leali e Zarrillo.

  • 22.37

    Me le posso giocare come nuove icone LGBTQ?

  • 22.37

    "E dopo questa dichiarazione d'amore, ANDIAMO A VIVERE INSIEME!" dice Leali. Grande duetto, va detto.

  • 22.39

    Le canzoni hanno parlato di calcio e ora si parla con Del Piero, ripercorrendo la sua carriera.

  • 22.48

    Terza clip omaggio a Del Piero, ciascuna con una canzone diversa. "Nostalgia per il calcio giocato? Ogni giorno..." dice Alex.

  • 22.50

    Siamo al 10' del primo tempo. Del Piero chiede a Marcoré di imitarlo davanti agli occhi suoi. Ma il meglio è Del Piero che imita Marcorè che lo imita.

  • 22.53

    Marcorè con la voce di Pizzul parodia La leva calcistica... Siamo a quota 15 minuti. Perché?

  • 22.54

    Ancora un filmato, in chiusura, con tutti i più bei gol di Alex. Un blocco un tantino lunghetto per un talk non musicale...

  • 23.02

    Si torna dalla pubblicità con Simona Molinari che canta "sSolo me ne vo per la città". Ma è il suo repertorio questo... Efficace la coreografia.

  • 23.05

    Neri Marcorè ed Emilio Solfrizzi partono dai tasti neri e bianchi del pianoforte per parlare della necessaria integrazione tra persone... Il gioco starebbe nel cantare Ebony and Ivory.

  • 23.07

    Ah, ma cantano davvero il pezzo... Apprezzo il coraggio.

  • 23.08

    Ovviamente il gioco sta anche nel farsi cadere dallo sgabellino, come delle Sorelle Bandiera, farsi scherzi, tutto per conquistare il momento solista.

  • 23,09

    In fondo carini. E poi in Solfrizzi continuo a vedere Toti.

  • 23,12

    George Michael e Claudio Villa montati uno dietro l'altro è genio.

  • 23.12

    Serena Rossi fa bene anche lo spiegone iniziale per raccontare le canzoni. E' lei che presenta My Way, cantata da Simona Molinari.

  • 2318

    Medley di Marcorè e Rossi tra pezzi storici e grandi voci: si parte con Dean Martin di Everybody loves somebody e si prosegue con la Rossi con I will always love you della Houston e c'è anche One degli U2 cantata da Marcorè (ebbene sì).

  • 23.22

    E si continua con Think, cantato dalla Rossi. Che grande pezzo.

  • 23.23

    La Rossi non ha neanche il fiatone quando presenta Father & Son, cantata in questo caso da Ron.

  • 23.27

    Non c'è bisogno di una grande voce per essere un grande cantante: e si canta Don Raffaè di De Andrè.

  • 23,32

    Michele Zarrillo canta Everything I Do. Il live non perdona...

  • 23.35

    E' il momento di Alex Britti che canta la sua Oggi sono io, incisa anche da Mina.

  • 23.39

    E' il momento di Luca Barbarossa con You've got a friend.

  • 23.43

    Marcorè, con la voce di Corrado, si appropinqua a Barbarossa, domandandogli perché canta sempre di Roma...

  • 23.45

    Traduzione romanesco-Italiano della Società dei Magnaccioni.

  • 23.47

    Il sondaggio viene vinto da Whitney al 36% e Mina al 35%.

  • 23.48

    Arisa in Total Eclipse of the Heart. Occhio che qua si può arrivare al sublime. O al terribile.

  • 23.50

    Standing per Arisa. E pubblicità. Stasera più lunga la puntata?

  • 23.55

    Ultimi momenti di questa puntata che ha visto alcune belle performance (Arisa e Ron su tutte) e anche un paio di blocchi difficili da digerire (Del Piero e Banfi).

  • 23.57

    Arbore, Masini, J-ax, Gino Paoli tra gli ospiti della quarta e ultima puntata di Celebration, dedicata alle canzoni d'amore.

  • 23.58

    The song in the box di stasera è Vecchio Frac in omaggio a Modugno. E ci voleva stasera. Ci voleva proprio. Altro che Celentano. (Le citazioni nell'arrangiamento sono fantastiche... ho sentito anche la sigla dei Simpson).


Celebration, anticipazioni terza puntata

056_celebration.jpg

Terzo, e penultimo, appuntamento con Celebration questa sera - 28 ottobre 2017 - alle 21.25 su Rai 1. Dopo i correttivi apportati alla seconda puntata, incentrata sul rock, vediamo se questa terza puntata riuscirà a tenere la barra dritta e offrire un'altra piacevole serata di musica e intrattenimento. Conduzione sempre più in mano a Serena Rossi, con Marcoré più spinto nel ruolo di 'conduttore-ospite' ed Ernesto Assante meno 'prezzemolino' e più inquadrato nello 'spazio' dell'esperto: vedremo se questa formula resisterà in questo terzo appuntamento, dedicato alle Grandi Voci.

Celebration | Prima Puntata | Temi e ospiti


Il palco dell’Auditorium del Foro Italico accoglie questa sera una serie di ospiti pronti a omaggiare Le Grandi Voci di tutti i tempi: attesi Arisa, Luca Barbarossa, Alex Britti (ormai guest fissa), Fausto Leali, Simona Molinari, Ron, Michele Zarrillo ed Emilio Solfrizzi, chiamati a omaggiare Frank Sinatra, EIvis Presley, ma anche i grandi di casa nostra, come Pino Daniele, Mina, Adriano Celentano e Domenico Modugno. Super ospiti della serata Lino Banfi e AIex Del Piero. L’ex calciatore si racconterà attraverso le stagioni più significative della sua vita da bomber.

Celebration | Il programma


Tra gli autori del programma Ernesto Assante, e Francesco Foppoli, Giancarlo De Andreis, Neri Marcorè, Massimo Righini, Alessandro Rossi. L’orchestra, diretta dal maestro Adriano Pennino, accompagnerà dal vivo gli artisti; la scenografia è di Gennaro Amendola, le coreografie di Laccio, i costumi di Susanna Monacelli, il direttore della fotografia è Marco Grimaldi. La regia, come detto, è affidata a Duccio Forzano.

Il programma è realizzato in collaborazione con NONPANIC, del gruppo francese Banijay.

Celebration | Come seguirlo in tv e in live streaming


Il programma va in onda per 4 sabato, dal 14 ottobre al 4 novembre 2017, alle 21.25 su Rai 1 (HD su DTT 501) e in live streaming sul portale Raiplay.it, dove sarà poi disponibile on demand.

Celebration | Second Screen


Si può seguire la prima puntata di Celebration col liveblogging di TvBlog, dalle 21.25. Due i possibili hashtag per commentare: #Celebration e il più specifico #CelebrationRai.


  • shares
  • Mail