Che tempo che fa, i numeri ed il commento di Fabio Fazio a TvBlog: Sono diventato un terreno di scontro

Analisi dei dati auditel di queste prime puntate del talk show di Rai1 ed il commento di Fabio Fazio

di Hit

Si è detto e scritto tanto in questi giorni rispetto al programma di Rai1 Che tempo che fa e fra le altre cose si è molto parlato anche degli ascolti di questa trasmissione. Qui, come accade sempre, nello spazio della nostra rubrica di Focus ascolti andremo ad occuparci dei numeri del programma condotto da Fabio Fazio, anche facendo un confronto con cosa andava in onda nel medesimo spazio nell’anno scorso. L’occasione è anche per domandare a Fazio un commento su questi dati delle prime tre settimane del programma di Rai1 e argomenti collaterali.

L’analisi dei dati

I numeri sono incontrovertibili e sono i seguenti. Che tempo che fa in queste prime tre puntate andate in onda ha ottenuto una media di 4.825.639 telespettatori con il 19,3% di share. Il programma che segue ovvero Che tempo che fa Il tavolo ha ottenuto una media di 3.018.457 telespettatori con il 16,5% di share. Nello stesso periodo dello scorso anno (esclusa domenica 9 ottobre in cui andò in onda la telecronaca diretta di Macedonia-Italia) Rai1 otteneva nel medesimo spazio (Affari tuoi più la replica di Don Matteo) una media di 2.911.612 telespettatori ed il 13,3% di share. Vero è che si trattava di repliche della fiction con Terence Hill, ma ricordiamo che la media totale dello scorso anno della serata della domenica di Rai1 con le fiction è stata poco meno del 16%, come dichiarato dall’ex direttore di Rete 1 Fabiano.

Passando ai dati del lunedì la media delle prime tre puntate di Che fuori tempo che fa è stata di 1.407.954 telespettatori e l’11,6% di share, mentre la media delle tre puntate di Porta a porta andate in onda nel medesimo periodo l’anno scorso è stata di 1.039.442 telespettatori ed il 9% di share, che sale al 9,59% se ci aggiungiamo la presentazione del programma di Bruno Vespa. Va anche aggiunto che quest’anno il GF Vip, come le nostre curve hanno certificato, porta la curva di Canale 5 in seconda serata fin oltre il 40% di share, cosa che lo scorso anno non accadeva.

Si è molto parlato anche del traino dell’Italia che sarebbe stato dissipato dal programma di Fazio, facciamo alcuni esempi del passato. Italia-Albania andata in onda il 24 marzo ha ottenuto una media del 27% di share, scesa al 15% nel post partita. Il programma che seguiva, ovvero Tv7 ottenne una media dell’8,5% di share. Ancora, l’amichevole Italia-Olanda del 28 marzo ottenne una media del 23,8% di share, scesa al 13% nel post partita, con Porta a porta a seguire che fece registrare una media dell’8,1% di share.

Italia-Israele trasmessa il 5 settembre ottenne una media del 35,3% di share,sceso al 18,4% nel post partita, con la pellicola che fu diffusa a seguire Nel nome del popolo sovrano che fece una media dell’8,3%. Quindi arriviamo ai più vicini esempi di Italia-Macedonia del 6 ottobre con una media del 29,6% di share, scesa nel post partita al 15,6% con Tv7 che segue all’8% di share. Per finire il dato del 9 ottobre di Albania-Italia del 30,4% di share, sceso al 14,8% del post partita ed il 9,1% di Che fuori tempo che fa.

Il commento di Fabio Fazio a TvBlog: “Sono diventato un terreno di scontro”

Che tempo che fa, i numeri ed il commento di Fabio Fazio a TvBlog: Sono diventato un terreno di scontro

Abbiamo chiesto a Fazio di commentare questi dati e le polemiche che si sono accese in settimana dopo il risultato di Che fuori tempo che fa di lunedì sera:

Un dato di per se non può essere discutibile. Devo dire che l’aggressività e la malafede che c’è nei miei confronti da mesi è pazzesca. Quello che mi stupisce è che io sia trattato come un terreno di scontro sul quale esercitarsi, come se fossi un avversario politico. Questa cosa è veramente inusuale ed incomprensibile, oltre che profondamente sleale.

Ma il 9,1% di Che fuori tempo che fa di lunedì scorso è un flop si o no ?

Se tu dici solamente che è partito dal 30 ed è arrivato al 9 allora è un flop. Ma siccome non sono partito dal 30 ma dall’8%, perchè fra il termine dell’incontro di calcio della Nazionale ed il mio programma c’è stato il commento del Dopo partita e la pubblicità, non è un flop, anzi abbiamo guadagnato un punto e siamo più alto di tutti i post partita dell’anno precedente, cosa per altro che avete menzionato. Aggiungo inoltre che sono arrivato ad una media del 9,1% mentre il Grande Fratello Vip toccava e superava il 39% di share. In realtà i dati del lunedì sono sorprendenti, perchè se facciamo il confronto fra i primi tre lunedì di Che fuori tempo che fa e quelli dello scorso anno noi siamo sopra di due punti e mezzo, ma con una piccola differenza, l’anno scorso il Grande fratello faceva ascolti enormemente inferiori. Se il nostro programma del lunedì a fine stagione sta sopra al 10% di media avrà fatto il suo, cambiando il linguaggio, portando un nuovo programma, con gli ascolti dell’anno precedente. Voglio poi aggiungere che l’intelligenza e la leggerezza di Fabio De Luigi sono una meravigliose sorprese ed avere Crozza su Rai1 ha addirittura dell’incredibile. Riuscire in seconda serata a portare argomenti scientifici, letterari o semplicemente a coltivare l’umorismo è una novità che non può non essere riconosciuta.

Viene detto anche che la sua operazione economicamente parlando è stata molto importante, quindi si chiedono ascolti significativamente più alti rispetto al passato, sia la domenica che il lunedì

Il programma della domenica costa 420.000 euro (compreso il mio compenso) per una trasmissione che copre tre ore. Una fiction di quella durata -presumibilmente- costerebbe un milione e mezzo di euro e anche di più. Questo è un dato di fatto. La media ad oggi del programma della domenica è del 19,3% di share e se riusciamo a mantenere questo dato a fine stagione avremmo ottenuto un risultato clamoroso. Per un talk show sono dati enormemente positivi, basta anche vedere (tolte le partite di calcio) cosa fa Rai1 nel corso della settimana. Poi un altro dato, visto che in molti si esercitano nel gioco della sovrapposizione, se prendi Il tavolo di Che tempo che fa e il resto della serata di Canale5 terminata la fiction con Morandi, Rai1 fa il 17 e Canale 5 il 9%.

Vuole aggiungere altro sul fronte ascolti ?

Si, che sono noiosissimi e qui su TvBlog voglio dire che non ne parlerò mai più. D’ora in poi mi voglio concentrare esclusivamente sul mio lavoro.

Dalla Rai si sente supportato in questo frangente ?

Abbiamo condiviso gli insperati successi di questa prima fase del programma con il direttore generale Orfeo, con Andrea Fabiano e con Rosanna Pastore.

A proposito di Fabiano, che ne pensa della sua sostituzione ?

Ci siamo salutati e sono certo, essendo lui molto giovane, che avrà una lunga e bella carriera e magari ci incontreremo ancora.

Con il nuovo direttore di Rai1 Teodoli si è già sentito ?

Ci siamo sentiti tre volte oggi (ieri per chi legge, ndr) e posso intuire che avremo un rapporto intenso e proficuo. Con lui non ho mai lavorato, ma ne parlano tutti molto bene.

Ultime notizie su Che Tempo Che Fa

Tutto su Che Tempo Che Fa →